© Sirotti

DSM, Ilan Van Wilder: “Oggi doveva essere il mio esordio in un GT, ma questa possibilità mi è stata tolta. Spero di ritrovare motivazione in un altro ambiente il prossimo anno”

Non si placano le polemiche tra Ilan Van Wilder e il team DSM. Il corridore belga aveva chiesto la risoluzione contrattuale qualche settimana fa, che però gli è stata negata dal team, che ha deciso di non inserirlo nemmeno tra i suoi otto uomini per la Vuelta a España 2021, come invece previsto nei piani originari. Mentre la squadra ha provato a mezzo stampa a spiegare la propria posizione sulle varie risoluzioni contrattuali, il classe 2000 ha affidato ai social il suo sfogo, concluso con la speranza di trovarsi in un altro team il prossimo anno.

Domani sarebbe dovuto essere il mio esordio nei grandi giri, ma questa possibilità mi è stata tolta – ha scritto ieri sui social il giovante talento belga – Non riesco a spiegare quando sia deluso e quanto sia stato depresso in queste settimane. Una cosa è sicura: proverò a ritrovare il gusto e la motivazione di correre in bici e spero di poterlo fare il prossimo anno in un nuovo ambiente“.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *