Bahrain Victorious, il nuovo arrivo Cameron Scott: “Facevo risultati in Australia, ma non interessavo: un secondo posto in Europa e ho avuto il contratto”

Uno dei volti nuovi in casa Bahrain Victorious sarà il 24enne Cameron Scott. Australiano, farà il grande salto nel World Tour dopo due stagioni passate nell’organico della Ara Sunshine Coast, formazione Continental del suo paese. Scott ha alle spalle un percorso decisamente travagliato, ma si affaccia al massimo livello del ciclismo mondiale con tanta voglia di imparare e di svolgere il compito per il quale la squadra del Bahrain lo ha voluto, ovvero quello di componente del treno per le volate. Di certo, l’avvicinamento dell’australiano al mondo del professionismo non è stato immediato.

“Avevo l’impressione che qualsiasi risultato ottenessi nelle corse in Australia non fosse abbastanza per diventare professionista – le parole di Scott raccolte da Cycling News – Poi, la scorsa primavera, sono venuto a correre in Europa, ho raccolto un secondo posto e quello è stato sufficiente perché le squadre si accorgessero di me. Non ho neanche avuto bisogno di vincere, è bastato il secondo posto”.

Il secondo posto di cui parla Scott è quello ottenuto alla Ronde van Overijssel 2022, corsa di un giorno di livello .2 che si è svolta a maggio nei Paesi Bassi e che fu vinta da Coen Vermeltfoort. “Da quel momento, sono iniziate le trattative con la Bahrain e poi è successo tutto molto in fretta. Loro erano molto interessati, ho fatto qualche test, i risultati sono piaciuti e nello spazio di due settimane avevamo messo tutto nero su bianco”.  Più avanti è arrivata anche la vittoria per Scott, capace di primeggiare al Memorial Philippe Van Coningsloo, altra corsa minore del calendario europeo UCI.

L’australiano ha dovuto fare i conti in passato con un grave incidente, occorsogli durante una gara locale, quando finì per tamponare una motocicletta della polizia: poi, la sua carriera su strada, scelta dopo aver abbandonato la pista, è stata condizionata dalle limitazioni Covid. Così, il contratto con la Bahrain è stato decisamente ben accetto: “Erano due anni che ci provavo e ora avere qualcosa di ufficiale per il prossimo anno è un sollievo. Ho tanto da imparare, vedrò di gara in gara quanto riuscirò a migliorare. Non so ancora che tipo di corridore io possa essere, di sicuro devo fare esperienza”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button