Vuelta a España 2020, Chris Froome guida lo sciopero causato dai ritardi assegnati ieri: partenza ritardata e classifica cambiata?

Anche la Vuelta a España 2020 vede uno sciopero del gruppo. Tuttavia, si tratta di qualcosa di ben diverso, sia nel risultato che nelle intenzioni del gruppo, sirpetto a quanto successo al Giro d’Italia. Se a Morbegno il gruppo ha sostanzialmente dimezzato la tappa, qui la protesta è durata pochi minuti, con Chris Froome che sembrava guidare le lamentele dei corridori in seguito a quanto successo ieri, quando è stato assegnato un distacco al traguardo, senza che venisse applicata la regola dei tre secondi. Guardando al tipo di arrivo, la scelta dei cronometristi appare logica, tuttavia nel regolamento, e quanto era stato confermato ieri in partenza, riportava che sarebbe stata applicata.

La differenza è stata nel vantaggio che grazie alla sua accelerazione ha guadagnato all’arrivo Primoz Roglic, proprio tre secondi. Ovviamente, la Ineos Grenadiers che ha perso la Maglia Rossa a favore della Jumbo – Visma, guidava la protesta, ma non era l’unica squadra coinvolta. Tra i corridori che hanno espresso il proprio parere anche Mike Woods (EF Pro Cycling), che ha spiegato chiaramente come le tattiche e le strategie di squadre e corridori sarebbero stati diversi nel finale di ieri se avessero saputo che non sarebbe stata applicata la regola dei tre secondi.

La Jumbo – Visma avrebbe espresso parere favorevole, o comunque non si è opposta a quanto stava succedendo, tanto che l’unico a sembrare di voler partire era Luis Angel Maté, assieme ad altri colleghi spagnoli. Una situazione paradossale che si è risolta dopo qualche minuto, dopo che i corridori hanno parlato con la giuria. La tappa è così partita e si svolge per intero, ma potrebbero esserci conseguenze sulla classifica generale, con l’organizzazione che potrebbe aver accettato le lamentele e le richieste dei corridori. Una situazione molto confusa, resa ancora più incerta dal fatto che la macchina del presidente di giuria ha chiamato a sé l’ammiraglia della formazione di Roglic nei primi chilometri di corsa, lasciando presagire qualche possibile comunicazione.

Al momento, tuttavia, la classifica risulta invariata e lo sloveno corre in gruppo indossando regolarmente la Maglia Rossa.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.