© Unipublic / Charly Lopez

Vuelta a España 2020, 45 membri della Guardia Civil a seguito della corsa sono positivi ai tamponi per il coronavirus

L’onda del coronavirus si abbatte sulla Vuelta a España 2020 soltanto dopo la fine della corsa. Il Grand Tour spagnolo, che si è corso dal 20 ottobre all’8 novembre, è riuscito a essere portato a termine senza casi di positività ai tamponi, fortuna che non è spettata per esempio al Giro d’Italia 2020. Giornali locali, riportati come fonte da Marca, hanno confermato che oggi ben 45 agenti della Guardia Civil a seguito della competizione per garantirne il regolare svolgimento sono risultati positivi ai tamponi per rilevare il coronavirus effettuati su di loro domenica sera, al termine della corsa. Nessuno di loro al momento presenta sintomi, ma naturalmente sono stati messi in quarantena, come da protocollo. Dei casi che certamente, se rilevati prima, avrebbero creato non poche difficoltà alla corsa, regolarmente conclusa a Madrid.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.