© Astana / GettyImages

Vuelta a España 2020, Alexander Vlasov: “Grato al team di avermi portato qui dopo i problemi del Giro. Spero di tornare con più grandi ambizioni”

Due secondi dalla top 10 per Alexander Vlasov alla Vuelta a España 2020. Il giovane russo, infatti, ha concluso la corsa in undicesima posizione a due secondi dal veterano Alejandro Valverde (che con questa top è riuscito a entrare nella storia), al termine di quello che è stato di fatto il primo GT della sua carriera, visto che al Giro d’Italia si era ritirato dopo pochi chilometri della prima tappa in linea. Un’esperienza comunque importante per il corridore dell’Astana, che in questa stagione ha fatto già vedere sprazzi da fuoriclasse (Mont Ventoux e Giro dell’Emilia sono due fulgidi esempi) e che proverà a migliorarsi in futuro.

“Mi è piaciuta questa Vuelta – ha commentato a caldo – È una grande gara e sono contento di averla disputata e di averla portata a termine. Sono grato al team di avermi portato qui dopo il ritiro al Giro per dei problemi di salute. Posso dire di aver fatto una preziosa esperienza al mio primo GT completo e sono sicuro che mi aiuterà nella mia crescita da corridore professionista. È stato grandioso competere con i migliori scalatori del mondo e stare al loro fianco sulle salite più dure della corsa. Spero di tornare con più grandi ambizioni”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.