© Sirotti

Favoriti Maglia Bianca Vuelta a España 2020: Enric Mas favorito, ma Aleksandr Vlasov e Daniel Martinez possono insidiarlo

Dallo scorso anno anche la Vuelta a España 2020 premia con la Maglia Bianca il miglior giovane. Quindi anche la corsa spagnola, come il Giro d’Italia e il Tour de France, riserva questa maglia speciale a tutti i corridori nati dopo il 1 gennaio 1995 premiando dunque il giovane talento meglio posizionato nella classifica generale al termine delle 18 tappe. Quest’anno non sembra esserci un favorito assoluto e si preannuncia una lotta interessante anche in considerazione del fatto che tradizionalmente le diverse squadre tendono a schierare nel GT iberico i loro giovani talenti. Il più giovane partecipante a questa classifica (e dunque, anche il più giovane al via della Vuelta a España 2020) sarà il belga Ilan Van Wilder (Sunweb), nato il 14 maggio 2000, mentre il più “anziano” sarà il danese Niklas Eg (Trek-Segafredo), nato il 6 gennaio 1995.

Favoriti Maglia Bianca Vuelta a España 2020

Tra i corridori più accreditati che si sfideranno per conquistare questa speciale classifica troviamo Enric Mas (Movistar). L’iberico, secondo più “anziano” a concorrere per la Maglia Bianca essendo nato il 7 gennaio 1995, è anche tra gli uomini più attesi in ottica classifica generale. Dovesse, quindi, ritrovare la forma che lo ha portato sul secondo gradino del podio di Madrid nel 2018, le sue fortune per la Maglia Rossa saranno ovviamente legate anche alle possibilità di primeggiare anche in questa classifica. Il quinto posto in classifica generale ottenuto all’ultimo Tour de France, unito ad un percorso che sembra poter esaltare le sue caratteristiche, lo pongono quindi tra i principali favoriti anche tra i giovani.

Molto atteso, dopo il precoce ritiro al Giro d’Italia, sarà Alexander Vlasov (Astana). Il corridore russo, grande sorpresa del 2020, se avrà recuperato appieno la sua forma dopo i problemi di stomaco che lo hanno costretto ad abbandonare la Corsa Rosa già alla seconda tappa, ha tutte le qualità per essere protagonista sulle strade spagnole anche per la generale. Già vincitore della classifica dei giovani alla Tirreno – Adriatico, vorrà riprovarci, sperando di avere più fortuna che al Giro. Anche Daniel Martinez (EF Pro Cycling) spera in questa edizione Vuelta a España di poter lottare per le posizioni di vertice nella classifica generale. Una caduta lo ha fatto uscire troppo presto di classifica al Tour de France, ma il 24enne colombiano, vincitore del Giro del Delfinato, si è poi ripreso riuscendo a vincere una tappa. Se la sua forma sarà ancora quella, lo aspettiamo protagonista anche in Spagna.

Gli altri possibili candidati per la Maglia Bianca sembrerebbero essere, almeno sulla carta, un gradino sotto questi tre nomi. Ma come spesso accaduto in passato le sorprese possono essere dietro l’angolo nel GT iberico e quest’anno, data la stagione particolare, potrebbero non mancare. Quindi potrebbe dire la sua anche David Gaudu (Groupama-FDJ). Anche se le sue possibilità dipenderanno soprattutto delle strategie della sua squadra: se il 24enne transalpino potrà godere di una certa libertà, allora le sue quotazioni per questa classifica potrebbero salire visto che ha più volte dimostrato di poter essere ad altissimi livelli in salita, mentre, se sarà impegnato come gregario di Thibaut Pinot, sarà difficile per lui poter dire la sua.

Una libertà di cui godrà invece Andrea Bagioli (Deceuninck-QuickStep). Il giovane azzurro sta vivendo una prima stagione da professionista da sogno, riuscendo subito a mettersi in luce in una squadra nella quale non mancano certo i campioni. Al debutto in un Grande Giro, proverà a imitare quanto sta facendo il suo compagno di team João Almeida al Giro d’Italia, che tuttavia ha già due stagioni da professionista alle spalle.  Tra le opzioni interessanti troviamo anche Michael Storer, che in una Sunweb senza reali capitani avrà modo di poter correre senza restrizioni, magari favorito da una fuga bidone che potrebbe posizionarlo e spingerlo a tenere duro. Una condizione che condivide con il compagno di squadra Robert Power, tra le grandissime promesse a livello giovanile della sua generazione prime di essere rallentato da problemi, non solo sportivi, una volta passato professionista.

Sarà, invece, sicuramente impegnato in compiti di gregariato Ivan Sosa (Ineos Grenadiers) che dovrà necessariamente sacrificarsi per i suoi capitano Chris Froome e Richard Carapaz. Sarà dunque difficile per il 22enne colombiano poter riuscire a conservare le giuste energie per poter pensare alla propria posizione, anche se a volte è un risultato che viene da sé. Anche il promettente danese Jonas Vingegaard (Jumbo-Visma) dovrà necessariamente lavorare per i suoi capitani all’interno di quella che è la squadra più competitiva tra quelle che puntano al primo gradino del podio di Madrid. Sarà dunque molto difficile vederlo lottare per questa maglia. Un discorso che vale anche per il promettente Fernando Barcelò (Cofidis), al debutto terzo di tappa lo scorso anno, ma in questa edizione bloccato da compiti di gregariato.

Mentre sembrano ancora decisamente troppo “acerbi” per poter davvero ambire a primeggiare in questa classifica corridori come Santiago Buitrago (Bahrain-McLaren), Juan Pedro Lopez (Trek-Segafredo), Clément Champoussin (Ag2r La Mondiale), Gino Mäder (NTT Pro Cycling) e Ilan Van Wilder (Sunweb), tutti alla prima partecipazione in un Grande Giro, ma elementi tra i più brillanti e promettenti del panorama giovanile.

Borsino dei Favoriti Maglia Bianca Vuelta a España 2020

***** Enric Mas
**** Daniel Martinez, Alexander Vlasov
*** Michael Storer , David Gaudu, Ivan Sosa
** Andrea Bagioli, Clément Champoussin, Niklas Eg, Jonas Vingegaard
* Santiago Buitrago, Juan Pedro Lopez, Gino Mäder, Robert Power, Ilan Van Wilder

I ciclisti più popolari su Zweeler

Per avere dei parametri su cui basare le vostre scelte per il fantaciclismo o per altri giochi, vi proponiamo uno schema con i corridori selezionati dalla maggior parte degli utenti iscritti a Zweeler per la Vuelta a España 2020. Chi tra i nostri favoriti ha goduto di una maggiore fiducia dagli appassionati? Da qualche outsider si attende un risultato a sorpresa? Tra i corridori che non abbiamo accreditato del ruolo dei favoriti, qualcuno ha invece suscitato l’interesse degli appassionati? Potete anche provare a sfidare le centinaia di partecipanti da tutto il mondo che partecipano al popolare gioco.

1 Pascal Ackermann (87%)
2 Richard Carapaz (87%)
3 Sam Bennett (87%)
4 Primož Roglič (87%)
5 Tom Dumoulin (86%)
6 Enric Mas (84%)
7 Thibaut Pinot (83%)
8 Alejandro Valverde (83%)
9 Jasper Philipsen (80%)
10 Mike Woods (77%)
11 Dani Martínez (75%)
12 Guillaume Martin (73%)
13 Alex Aranburu (72%)
14 Davide Formolo (67%)
15 Aleksandr Vlasov (66%)

Per coloro che vogliono partecipare, iscriversi alla Fanta Vuelta a España (15+5) costa 10,00 € per squadra e comincerà con un montepremi minimo di 6.000,00 €. Il premio per il vincitore della classifica generale (76 premi previsti) sarà di 1.000,00 €.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.