Nippo-Fantini, Canola rilancia l’appello del team contro una “ingiusta decisione”

Non si apre come auspicato l’avventura di Marco Canola con la Nippo – Fantini.  Approdato alla corte di Francesco Pelosi questo inverno, l’ex UnitedHealthcare deve rinunciare al Giro d’Italia 2017 in seguito alla mancata concessione dell’invito alla squadra italo – nipponica.  Il vincitore della tappa di Rivarolo Canavese nel 2014, all’epoca in maglia CSF, esorta i suoi fan attraverso il suo profilo Facebook: Continuate a ribadire quanto sia ingiusta questa esclusione, le vostre parole peseranno come macigni sulle spalle di chi ha preso questa ingiusta decisione”.

Nonostante sia sfumato uno degli obiettivi stagionali, il corridore vicentino rimarca che “la stagione è alle porte e noi ci faremo trovare pronti”  e così esprime il clima che si respira nella squadra arancio – blu: “Abbiamo un fuoco dentro e quello che stiamo vivendo ora è solo benzina che ci alimenta ancor più di prima”. In conclusione rilancia a sua volta la speranza e proposta dei vertici del proprio team, chiedendo ai propri tifosi nei confronti della Federazione Ciclistica Italiana, con un ultimo grido di battaglia: “facciamo vedere a tutti che il ciclismo pulito è più forte di ogni altra cosa!”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.