© Tour de Romandie

Tokyo 2020, Rémi Cavagna: “Dovremo guardare Ganna, ma penso che non ci sarà solo lui. Io mi concentrerò solo sulla mia prestazione”

Rémi Cavagna è pronto per la crono di Tokyo 2020. Il corridore francese ha parlato all’Equipe in quanto grande speranza della sua nazione, quantomeno per una medaglia. Il ciclista della Deceuninck-QuickStep ha fatto il punto sul percorso e sui possibili avversari, sottolineando di dover monitorare Filippo Ganna, ma di aspettarsi nella lotta anche altri protagonisti, non per forza con le stesse caratteristiche. Il campione francese (su strada, a crono ha perso il titolo quest’anno con una prova deludente) ha comunque spiegato che non guarderà troppo agli altri e si concentrerà soltanto sulla sua prestazione.

“Un grande orgoglio essere in Giappone con la Nazionale francese – ha esordito –  Tutto è stato fatto per riuscire al meglio in queste Olimpiadi. Le gambe ci sono. I Giochi facevano parte dei miei obiettivi stagionali. Mi sono preparato a questa gara facendo molte prove contro il caldo. È una crono di 45 chilometri con quasi 800 metri di dislivello, non è una crono completamente piatta. Penso che non vincerà necessariamente un passista, ma qualcuno che supera bene le salite e gestisce bene lo sforzo. Bisognerà sorvegliare Filippo Ganna, ma penso che ci saranno anche altri corridori. Io non guarderò agli altri, mi concentrerò solo sulla mia prestazione e poi si vedrà”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.