© Federciclismo

Tokyo 2020, anche gli Azzurri restano in corsa per l’oro nell’Inseguimento a squadre maschile grazie al secondo miglior tempo

Arrivano altre buone notizie dalla pista per l’Italia alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Dopo l’ottima prestazione del quartetto femminile nell’Inseguimento a squadre, anche gli uomini hanno fatto registrare una grande performance nella stessa disciplina, stampando il secondo miglior tempo con 3:45.895, nuovo record italiano. Ciò significa che anche gli Azzurri sono ancora in corsa per giocarsi l’accesso alla finale per la medaglia d’oro: per arrivarci, Simone Consonni, Filippo Ganna, Francesco Lamon e Jonathan Milan dovranno sfidare domani la Nuova Zelanda, formazione ha fatto segnare il terzo tempo con 3:46.079. L’altro confronto per accedere alla gara che assegnerà il titolo vedrà contrapposte la Danimarca e la Gran Bretagna, con i danesi che hanno fermato il cronometro in 3:45.014, nuovo record olimpico (che poco prima era stato fatto segnare proprio dall’Italia).

Australia-Svizzera e Canada-Germania saranno invece le sfide che, alla luce anche dei tempi delle altre formazioni, potranno permettere o meno a queste nazionali l’ingresso nella finale per la medaglia di bronzo.

Risultato Qualifiche Inseguimento a squadre Uomini Tokyo 2020

  1. Danimarca 3:45.014
  2. Italia 3:45.895
  3. Nuova Zelanda 3:46.079
  4. Gran Bretagna 3:47.507
  5. Australia 3:48.448
  6. Canada 3:50.455
  7. Germania 3:50.830
  8. Svizzera 3:51.514
pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.