© FCI

Tokyo 2020, il quartetto azzurro premiato come miglior performance di squadra dai comitati olimpici

Altro importante riconoscimento per il quartetto azzurro. Freschi del successo al mondiale di Roubaix, i trionfatori dell’Inseguimento a Squadre sono stati votati  per la miglior performance di squadra in una prova maschile dall’ANOC (Associazione dei Comitati Olimpici Nazionali) per il successo ai Giochi di Tokyo 2020. Alla premiazione erano presenti Filippo Ganna, Francesco Lamon e Jonathan Milan, mentre l’altro uomo del quartetto Simone Consonni era ancora impegnato ai Mondiali su Pista dove ha conquistato l’argento nella Madison. Guidati dal CT Marco Villa, i quattro avevano realizzato l’impresa al Velodromo di Izu, superando in finale la Danimarca grazie al nuovo, sensazionale record del mondo (3’42”032).

“È un riconoscimento molto importante per noi, siamo come una famiglia – commenta Ganna –  Ora ci possiamo rilassare perché non è facile concentrarsi per l’evento più importante per 5 anni. Pensate che siamo sotto pressione sempre, ad esempio Simone Consonni oggi non c’è perché sta lottando ancora per delle medaglie ai Campionati Mondiali a Roubaix. Ci siamo impegnati al massimo per raggiungere gli obiettivi e si possono vedere i risultati”.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *