© Androni - Sidermec

Presentazione Squadre 2020: Androni – Sidermec

La Androni – Sidermec affronta la stagione 2020 con un profondo rinnovamento. Sono infatti ben dieci i nuovi innesti a fronte di dieci conferme e quindi sarà importante trovare un nuovo equilibrio, anche se i risultati che arrivano dalla Vuelta al Tachira sono già piuttosto incoraggianti. Si tratta comunque di una sfida che di certo non spaventa Gianni Savio, da sempre abituato a rinnovare le proprie ambizioni anno dopo anno, anche se non sarà affatto semplice rimpiazzare le prestazioni dei tre elementi (Cattaneo, Masnada e Vendrame) che hanno lasciato maggiormente il segno l’anno passato, ma anche la squadra in direzione del WorldTour.

GLI UOMINI PIÙ ATTESI

La formazione campione d’Italia farà come sempre del collettivo il suo punto di forza principale, anche se sarà probabilmente Kevin Rivera l’uomo che più di tutti avrà i fari puntati addosso. Il costaricense classe ’98 ha già ottenuto due successi di tappa e il podio finale della Vuelta al Tachira e reduce da un 2019 in cui ha già ottenuto risultati importanti, come ad esempio il successo del Sibiu Tour e il nono posto alla Milano-Torino, gli viene ora richiesto quel salto di qualità definitivo per rimpiazzare degnamente i corridori che lo hanno preceduto in questi anni nelle gerarchie e  guadagnarsi quel passaggio a livello World Tour che appare prossimo.

Il veterano della squadra è invece Francesco Gavazzi, che oltre a dover fare da chioccia ai più giovani, avrà sicuramente la possibilità di mettersi in mostra in prima persona combinando la sua bravura in salita e il suo buono spunto veloce che lo rendono uno dei migliori cacciatori di tappe in gruppo.

Per quanto riguarda gli sprint, invece, il leader dovrebbe restare Manuel Belletti, che lo scorso anno ha ottenuto quattro top 10 di tappa al Giro e a trentaquattro anni sembra poter ancora dire la sua, pur avendo perso lo smalto di un tempo, specialmente nei percorsi più accidentati. Non solo sprint puri per Davide Gabburo, corridore arrivato quest’anno dalla Neri-Sottoli. Il veneto, infatti, oltre ad alcuni piazzamenti di rilievo nelle volate di gruppo, su tutti il settimo posto alla Eschborn-Francoforte, si è saputo distinguere anche su terreni più movimentati ottenendo risultati interessanti nella campagna autunnale italiana, compreso un quinto posto al Giro di Toscana vinto dal suo capitano Giovanni Visconti.

Ruote veloci sono anche quelle di Luca Pacioni, che proprio con una volata ha permesso all’Androni di vincere al debutto stagione sulle strade della Vuelta al Tachira. Il classe ’93, dando uno sguardo anche al suo palmarès, potrebbe essere l’uomo incaricato di fare incetta di successi lontano dall’Europea, andando sostanzialmente a prendere il ruolo che fino allo scorso anno era di Marco Benfatto, ormai partito con destinazione Bardiani. Corridore veloce, ma anche piuttosto resistente, potrebbe comunque cercare di ritagliarsi uno spazio maggiore anche nel Vecchio Continente.

In una squadra che ha l’importante merito di aver lanciato ad alti livelli il vincitore dell’ultimo Tour de France, Egan Bernal, gli uomini per le salite continuano ad arrivare dal Sudamerica. Il più esperto è sicuramente il venticinquenne Jhonatan Restrepo, colombiano classe ’94 che ha già corso per alcuni nel World Tour con la Katusha. Fermo dallo scorso maggio a causa della chiusura anticipata della Manzana Postobon, ha già tolto tutti i dubbi sulla sua condizione fisica vincendo due tappe alla Vuelta al Tachira e, visto anche il suo ottimo spunto veloce, si candida ad essere uno dei principali protagonisti della stagione dell’Androni, soprattutto nelle variegate semiclassiche italiane, che sembrano perfette per le sue caratteristiche.

Caratteristiche abbastanza simili per un altro nuovo arrivato, quel Nicola Bagioli che ha mostrato in maglia Nippo di potersi adattare a molte corse di un giorno grazie a buone doti sia in salita che in esplosività. Se trovasse la continuità per esprimersi al livello che ha mostrato di avere per l’intera stagione, potrebbe essere uno dei capitani della squadra in gradi di regalare maggiori soddisfazioni.

Altro nuovo arrivato è Simon Pellaud, corridore elvetico con un gran feeling con la Colombia. Dopo aver corso due stagioni nel WorldTour in maglia IAM Cycling, forse quando era ancora troppo acerbo, ha fatto una importante gavetta di tre stagioni a livello continental per avere questa nuova occasione tra i professionisti. Scalatore grintoso, può rivelarsi pedina preziosa nello scacchiere e nelle tattiche della squadra.

Sarà lecito aspettarsi qualcosa in più anche da Miguel Florez che, dopo aver finalmente debuttato al Giro d’Italia, dovrà lavorare maggiormente per la squadra, come ha giù fatto anche nello scorso autunno, aiutando i suoi compagni a collezionare punti preziosi per la conquista della Ciclismo Cup, visto che sembra invece fare più fatica ad ottenere risultati in prima persona.

LE GIOVANI PROMESSE

In questo 2020 ci si attendono ulteriori progressi da Daniel Muñoz. Il ventitreenne scalatore colombiano lo scorso anno ha ottenuto tanti importanti piazzamenti, portando a casa anche una semitappa e la classifica generale del Tour of Bihor e quest’anno sarà chiamato a ottenere almeno una vittoria di caratura superiore e dovrà cercare anche di dare maggiore continuità ai suoi successi. Giovane in crescita, può essere una delle pedine per continuare la rosea tradizione della squadra. Altro sudamericano di talento è il giovane ecuadoriano Jefferson Cepeda, che muove quest’anno i suoi primi passi nel professionismo con la maglia della formazione di Gianni Savio. Classe 1998, ha ottenuto risultati interessanti a livello giovanile, come la vittoria di tappa al Tour de l’Avenir, iniziando piuttosto bene anche quest’anno con buoni piazzamenti alla Vuelta al Tachira, nella quale si è purtroppo infortunato. Scalatore completo, ci si attendono cose importanti da lui in futuro.

Numerosi anche i prospetti italiani. I più attesi sono Mattia Bais e Simone Ravanelli, corridori provenienti da formazioni continental con le quali hanno avuto già modo di confrontarsi anche tra i professionisti, entrambi con buoni risultati. Arrivato dal CT Friuli, il primo ha ottenuto promettenti piazzamenti anche in brevi corse a tappe, spesso confrontandosi proprio con quella che ora è diventata la sua nuova squadra, e si propone come uno scalatore dalle prospettive interessanti per i prossimi anni, pronto a continuare la sua gavetta. Classe 1995, un anno in più, invece per il secondo, che ha caratteristiche ancor più pronunciate per le salite. Corridore capace di chiudere lo scorso anno in terza posizione il Giro dell’Appennino e in promettente 16ª una Tre Valli Varesine piena di campioni, già quest’anno potrebbe cercare di far fruttare il salto e le opportunità che gli verranno date.

Appena 21 anni invece per l’altro neoprofessionista, Nicola Venchiarutti. Resistente e dotato di un bello spunto veloce, il classe 1998 appare acerbo per poter emergere già in questo primo anno, ma qualche buon risultato può già strapparlo iniziando il suo percorso di apprendistato al fianco di numerosi corridori con caratteristiche simili alle sue, dai quali imparare il mestiere.

LA SQUADRA

© ProCyclingStats
Contatti
ANDRONI GIOCATTOLI – SIDERMEC
1 CASTLEWOOD AVENUE – RATHMINES
DUBLIN 6
IRLANDA
Email:info@azcyclingmbh.ch
Sito: http://www.androniteam.it
Organico
BAGIOLI Nicola19.02.1995ITA
BELLETTI Manuel14.10.1985ITA
CHIRICO Luca16.07.1992ITA
FLOREZ LOPEZ Miguel Eduardo21.02.1996COL
FRAPPORTI Mattia02.07.1994ITA
GAVAZZI Francesco01.08.1984ITA
PACIONI Luca13.08.1993ITA
PELLAUD Simon06.11.1992SUI
RESTREPO VALENCIA Jhonatan28.11.1994COL
RIVERA SERRANO Kevin28.06.1998CRC
RUMAC Josip26.10.1994CRO
SPREAFICO Matteo15.02.1993ITA
Neoprofessionisti
BAIS Mattia19.10.1996ITA
CEPEDA Jefferson16.06.1998ECU
GABBURO Davide01.04.1993ITA
MUÑOZ GIRALDO Daniel21.11.1996COL
RAVANELLI Simone04.07.1995ITA
VENCHIARUTTI Nicola07.10.1998ITA
VIEL Mattia22.04.1995ITA
Staff
General ManagerSAVIO Gianni16.04.1948ITA
Direttore SportivoELLENA Giovanni02.07.1966ITA
Ass. Direttore SportivoCHEULA Giampaolo23.05.1979ITA
Ass. Direttore SportivoSPEZIALETTI Alessandro14.01.1975ITA
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.