Giro d’Italia 2021, Presentazione Percorso e Favoriti Dodicesima Tappa: Siena – Bagno di Romagna (212 km)

Dopo le emozioni dello sterrato, il Giro d’Italia 2021 prosegue con una delle tappe più lunghe di questa edizione. La dodicesima frazione, infatti, sarà la prima delle quattro giornate in programma a superare i 200 chilometri di lunghezza, proponendone 212 da Siena a Bagno di Romagna. Inoltre, questa tappa sarà anche quella che, in tutta la corsa, presenterà più chilometri di salita, ben 50,8 suddivisi nei quattro GPM previsti, per un totale di più di 3700 metri di dislivello. Una frazione, dunque, parecchio impegnativa e assolutamente da non sottovalutare, che potrebbe anche riservare delle sorprese in classifica generale. Per quanto riguarda la vittoria di giornata, invece, non è escluso che possa essere ad appannaggio di uno dei fuggitivi, ma molto dipenderà da come il gruppo intenderà approcciare le gara dopo le fatiche della tappa sugli sterrati.

ORARIO DI PARTENZA: 11:20
ORARIO DI ARRIVO (PREVISTO): 16:54-17:36
DIRETTA TV E STREAMING: 11:20-14:00 RaiSport/14:00-17:15 Rai2 / 11:20-17:30 Eurosport 1/11:15-17:35 Eurosport Player, Discovery+ / 11:00-18:00 GCN
HASHTAG UFFICIALE: #Giro

Percorso Dodicesima Tappa Giro d’Italia 2021

Sarà davvero poca la pianura che i corridori incontreranno in questa frazione, che presenterà più di 3700 metri di dslivello. Sin dalla partenza da Siena inizierà infatti un incessante saliscendi che proseguirà per più di cinquanta chilometri e terminerà solo a Ponte a Ema, paese natale di Gino Bartali. Da qui, il gruppo si troverà davanti a un tratto di strada più semplice che durerà fino a Sesto Fiorentino, dove sarà omaggiata la figura di Alfredo Martini e dove sarà posto il primo traguardo volante di giornata, dal quale si transiterà 76,5 chilometri dopo il via. Subito dopo lo sprint intermedio, inizierà anche il primo GPM della tappa, Monte Morello, ascesa di terza categoria di 7600 metri che proporrà una pendenza media del 6,6% e una massima del 19%.

Giunto allo scollinamento, il plotone affronterà poi una trentina di chilometri suddivisi tra una veloce discesa, un breve segmento in salita verso Vetta le Croci, una nuova discesa e un tratto di pianura fino a Pontassieve, dove inizierà la lunga ascesa di seconda categoria del Passo della Consuma, 17,1 chilometri con una pendenza media del 5,7% e punte del 10%. Arrivati in cima, i corridori si lanceranno in discesa per una quindicina di chilometri, terminati i quali si inizierà subito a scalare il terzo GPM di giornata, il Passo della Calla (2a cat.), salita dalle pendenze costanti (5,5%, max. 9%) che porterà la carovana fin quasi a 1300 metri di quota

Terminati questi 15,3 chilometri all’insù, ne mancheranno 48 all’arrivo, 27 dei quali costituiranno la lunga discesa che porterà il gruppo a transitare al secondo sprint intermedio di Santa Sofia, passato il quale inizierà l’ultima difficoltà di giornata, il Passo del Carnaio. Ascesa abbastanza irregolare di 10800 metri, questa salita proporrà le pendenze più dure nel tratto centrale, dove raggiungeranno punte del 14%. Giunti allo scollinamento, mancheranno poi meno di dieci chilometri alla conclusione, quasi tutti in discesa, anche se negli ultimi 3500 metri ci sarà un leggero falsopiano fino al traguardo di Bagno di Romagna.

Salite Dodicesima Tappa Giro d’Italia 2021

NOME CAT QUOTA GPM INIZIO LUNGH DISL % MED % MAX
Monte Morello 3 598 85 77,4 7,6 503 6,6% 19%
Passo della Consuma 2 1060 132,6 115,5 17,1 970 5,7% 10%
Passo della Calla 2 1295 163,9 148,6 15,3 841 5,5% 9%
Passo del Carnaio 3 807 202,6 191,8 10,8 593 5,5% 14%

Favoriti Dodicesima Tappa Giro d’Italia 2021

La giornata sembra prestarsi particolarmente alle fughe, che in questo Giro stanno arrivando quasi tutte al traguardo. Sono dunque sicuramente numerosi i corridori che vorranno provare ad andare all’attacco da lontano, e uno di quelli a cui questa tappa sembra adattarsi meglio è sicuramente George Bennett (Jumbo-Visma). Il neozelandese ha già ormai un ritardo piuttosto consistente in classifica generale, dunque non dovrebbe spaventare il gruppo in caso di fuga, ed è certamente uno scalatore di buon livello, che potrebbe superare meglio di altri le varie salite presenti. Nelle ultime tappe, inoltre, è apparso in ripresa, quindi è lecito pensare che possa anche fare il colpo grosso.

Un discorso simile può essere fatto per un corridore come Bauke Mollema (Trek-Segafredo), già visto all’attacco nelle scorse giornate, che possiede sicuramente le qualità per poter fare la differenza in una giornata come questa. Tra coloro che vanno forte in salita possiamo inserire anche Gino Mäder (Bahrain Victorious), già vincitore della sesta frazione, che potrebbe cercare di fare il bis, ma attenzione anche al compagno di squadra Pello Bilbao, che potrebbe godere di una giornata di libertà in una tappa che si adatta particolarmente bene alle sue caratteristiche.

Già all’attacco nei gironi scorsi, potrebbero tentare nuovamente l’attacco a lunga gittata corridori come Felix Großschartner (Bora-hansgrohe), Giovanni Carboni (Bardiani-CSF-Faizanè) o Alessandro De Marchi (Israel Start-Up Nation). Non si è invece ancora visto all’attacco Fausto Masnada (Deceuninck-QuickStep), che magari stava aspettando solo la giornata giusta per tentare di inserirsi in fuga; tra gli italiani, comunque, è da tenere d’occhio anche a un corridore come Matteo Fabbro (Bora-hansgrohe), ma anche la coppia della UAE Team Emirates formata da Diego Ulissi e Valerio Conti, uomini che hanno la possibilità di emergere durante la giornata e che non hanno paura di andare all’attacco.

Tra i numerosi corridori che potrebbero cercare di anticipare il gruppo si possono segnalare uomini in forma come Ruben Guerreiro (EF Education-Nippo), Koen Bouwman (Jumbo-Visma), Geoffrey Bouchard (Ag2r Citroen), Louis Vervaeke (Alpecin-Fenix), Victor Lafay (Cofidis), Kobe Goossens (Lotto Soudal) o Michael Storer (Team DSM). Tra le formazioni Professional italiane, invece, potrebbero vedersi in fuga corridori quali Giovanni Visconti (Bardiani-CSF-Faizanè), Jefferson Cepeda e Simon Pellaud (Androni-Sidermec), Lorenzo Fortunato e Vincenzo Albanese (Eolo-Kometa).

Ovviamente, non è da escludere che il traguardo di Bagno di Romagna possa premiare uno degli uomini di classifica. In questo caso, i corridori che hanno mostrato una migliore condizione sono sicuramente Egan Bernal (Ineos Grenadiers), Aleksandr Vlasov (Astana-Premier Tech), Hugh Carthy (EF Education-Nippo), Simon Yates (Team BikeExchange), Emanuel Buchmann (Bora-hansgrohe), Marc Soler (Movistar) e Damiano Caruso (Bahrain Victorious), ma attenzione anche a coloro che potrebbero voler provare a recuperare il tempo perso nell’undicesima tappa: corridori quindi come Remco Evenepoel (Deceuninck-QuickStep), Giulio Ciccone (Trek-Segafredo), Daniel Martin (Israel Start-Up Nation), Romain Bardet (Team DSM) e Davide Formolo (UAE Team Emirates).

Borsino dei Favoriti Dodicesima Tappa Giro d’Italia 2021

***** George Bennett
**** Bauke Mollema, Gino Mäder
*** Felix Großschartner, Ruben Guerreiro, Pello Bilbao
** Koen Bowman, Matteo Fabbro, Diego Ulissi, Geoffrey Bouchard
* Egan Bernal, Aleksandr Vlasov, Hugh Carthy, Simon Yates, Marc Soler

I ciclisti più popolari su Zweeler Dodicesima Tappa Giro d’Italia 2021

Per avere dei parametri su cui basare le vostre scelte per il fantaciclismo o per altri giochi, vi proponiamo uno schema con i corridori selezionati dalla maggior parte degli utenti iscritti a Zweeler per l’undicesima tappa del Giro d’Italia 2021. Chi tra i nostri favoriti ha goduto di una maggiore fiducia dagli appassionati? Da qualche outsider si attende un risultato a sorpresa? Tra i corridori che non abbiamo accreditato del ruolo dei favoriti, qualcuno ha invece suscitato l’interesse degli appassionati? Potete anche provare a sfidare le centinaia di partecipanti da tutto il mondo che partecipano al popolare gioco.

Partecipare costa 5,00 € per squadra e comincerà con un montepremi minimo di 500,00 €. Il premio per il vincitore sarà di 90,45 €.

Meteo Previsto Dodicesima Tappa Giro d’Italia 2021

Temporali. Precipitazioni 70%. Umidità 58%. Vento fino a 10 km/h direzione SO. Temperatura minima 8°C, massima 17°C.

Maggiori insidie Dodicesima Tappa Giro d’Italia 2021

Con quattro GPM e più di 50 chilometri di salita, buona parte dei quali concentrati nella seconda metà di gara, tutta la tappa costituirà un’insidia. Tuttavia l’ostacolo principale della giornata sarà probabilmente rappresentato dall’ultima ascesa, il Passo del Carnaio, che proporrà pendenze in doppia cifra nella parte centrale e che potrebbe essere un buon trampolino di lancio verso il traguardo, posto a meno di dieci chilometri dallo scollinamento. Se poi dovesse piovere, come le previsioni suggeriscono, anche le discese costituiranno un’insidia da non sottovalutare.

Altimetria e Planimetria Dodicesima Tappa Giro d’Italia 2021

Cronotabella Dodicesima Tappa Giro d’Italia 2021

Giro d'Italia 2021 Tappa 12 Cronotabella
pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.