Giro d’Italia 2021, Aleksandr Vlasov: “Penso di aver avuto una buona prima settimana, la gara è ancora aperta al 100%”

Tra i big meglio posizionati in classifica al termine della prima settimana del Giro d’Italia 2021 c’è sicuramente Aleksandr Vlasov. Il corridore dell’Astana-Premier Tech ha mostrato un’ottima condizione nelle prime dieci tappe della Corsa Rosa, cosa che fino a questo momento gli ha permesso di ottenere la terza posizione provvisoria nella generale con un ritardo di 22 secondi dalla Maglia Rosa Egan Bernal (Ineos Grenadiers) e 8″ da Remco Evenepoel (Deceuninck-QuickStep). Pur essendo stato finora poco appariscente, il 25enne russo è dunque pienamente in corsa per il successo finale, e si appresta ora ad affrontare con fiducia la seconda parte di gara.

La prima metà del Giro è stata molto intensa e dura – le parole di Vlasov, riportate da Het Nieuwsblad – Nonostante l’assenza di alte montagne, ci sono state tappe già sufficientemente difficili e selettive. Penso di aver avuto una buona prima settimana, anche se diverse tappe sono state davvero difficili, specialmente la sesta, quando ho avuto molto freddo. Penso che tutti, nessuno escluso, non vedessero l’ora che arrivasse il giorno di riposo. Voglio ringraziare la mia squadra per il grande supporto durante queste dieci tappe. I ragazzi hanno fatto un ottimo lavoro e sono contento di come stanno andando le cose al Giro“.

“Il terzo posto nella classifica generale al momento è sia una buona prestazione che una preziosa esperienza, ma non sto prestando troppa attenzione alla situazione attuale – ha proseguito il russo – La gara è ancora aperta al cento per cento, con le tappe più difficili e cruciali che devono ancora arrivare. Quindi tutto può ancora succedere”.

Pur non mancando di parlare dei rivali principali, il 25enne rimane focalizzato su se stesso: “Bernal e Evenepoel sembrano molto forti, ma ci sono una serie di altri corridori che sono capaci di fare molto. Io vivo questa gara giorno per giorno, acquisisco esperienza in ogni tappa e continuerò a seguire questa tattica per i prossimi giorni e settimane”.

Il vincitore del Giro dell’Emilia 2020 ha individuato alcune delle tappe chiave delle prossime due settimane: “Ci aspettano tante giornate importanti, la tappa delle Strade Bianche, lo Zoncolan, alcune tappe nelle Dolomiti, ognuna di queste giornate può capovolgere tutto. Pertanto, la cosa più importante per me ora è mantenere la concentrazione e, con il supporto della squadra, dare il cento per cento ogni giorno”.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.