© Sirotti

Giro d’Italia 2019, tempi salita di San Luca: Ciccone batte i big, Roglic e Yates già volano. Nibali e Lopez sulla difensiva

La salita di San Luca è stata l’arbitro della prima tappa del Giro d’Italia 2019. Sebbene abbia costruito la sua vittoria rivelandosi il migliore tra i 176 concorrenti anche nel tratto in pianura di 5900 metri che ha preceduto l’imbocco dell’erta finale, Primož Roglič (Jumbo-Visma) ha blindato la prima Maglia Rosa della corsa anche grazie a un’ottima performance nei 2100 metri all’insù che hanno preceduto il traguardo e creato distacchi significativi anche tra i migliori. Lo sloveno non è però riuscito nella piccola “impresa” di far segnare il miglior tempo in entrambi i rilievi cronometrici della frazione inaugurale del primo GT della stagione, nonostante il ritmo ragguardevole imposto su una delle rampe iconiche del ciclismo italiano, che ha confermato tutta la sua asprezza e il suo fascino anche in questa inedita proposta.

A fare meglio di lui, garantendosi così anche la Maglia Azzurra dei GPM riservata proprio al miglior interprete della scalata conclusiva, è stato Giulio Ciccone (Trek-Segafredo). Decisamente curiosa la prestazione offerta dall’abruzzese, che da par suo ha puntato proprio sulla conquista della maglia riservata agli scalatori. Addirittura ultimo dopo 5,9 chilometri, l’ex Bardiani-CSF ha sbaragliato la concorrenza quando la strada ha iniziato a impennare sotto le sue ruote, fermando le lancette sul tempo di 6’03” e facendo meglio di Roglic di 3”. Il podio di questa “gara nella gara” è completato da Simon Yates (Mitchelton-Scott), battuto di 4” dall’italiano e di appena 1” dal dominatore del Giro di Romandia, a conferma di una partita apertissima e avvincente in vista delle grandi montagne.

Passiamo allora al setaccio le performance dei big in quello che è stato il primo assaggio di salita. Decisamente interessante quella di Rafal Majka (Bora-hansgrohe), pienamente recuperato dalla caduta con cui ha concluso il Tour of the Alps e attardato di soli 11” da Roglic nel tratto all’insù. Completa la top five del San Luca Laurens De Plus (Jumbo-Visma), che ha fatto peggio di Ciccone di 20” e del suo capitano di 17”. Nel confronto con la prima Maglia Rosa hanno perso invece 17” Tom Dumoulin (Sunweb), 18” Tao Geoghegan Hart (Team Ineos), 19” Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) e Miguel Angel Lopez (Astana), eppure entrambi tra i migliori al traguardo, con una gestione dello sforzo improntata su una prima parte più veloce, 24” Bauke Mollema (Trek-Segafredo), 26” Davide Formolo (Bora-hansgrohe), 32” Richard Carapaz (Movistar), 37” Pavel Sivakov (Team Ineos) e ben 44” Mikel Landa Meana (Movistar), corridore che dovrebbe fare delle pendenze più dure l’ingrediente principale della sua ricetta per sovvertire i pronostici della vigilia. Nel complesso nulla di particolarmente eclatante, ma una geografia iniziale delle forze in campo già ben delineata.

In tutto sono stati 58 i corridori a completare la scalata in un tempo inferiore ai 7 minuti. Non ci sono riusciti due capitani: Ilnur Zakarin (Katusha-Alpecin) e Valentin Madouas (Groupama-FDJ). Il russo ha messo a referto un modesto 7’10” perdendo 1’07” da Roglic, mentre il giovane francese col suo 7’25” ha già fatto capire di non essere pronto, o intenzionato, per curare la classifica. La squadra che ha portato più uomini sotto la barriera dei 7′ è la Mitchelton-Scott (6 corridori su 8), seguita da Bora-hansgrohe (5), Astana, Team Ineos, Movistar (4), Bahrain-Merida, Team Sunweb (3) e Jumbo-Visma (2). Come dire: se Roglic ha dalla sua la gamba migliore del lotto, i suoi rivali possono rispondere con compagini particolarmente attrezzate.

Tempi Scalata Salita di San Luca Giro d’Italia 2019

POSIZIONECORRIDORESQUADRATEMPODISTACCO
1.Giulio CicconeTrek-Segafredo06′ 03”
2.Primoz RoglicJumbo-Visma06′ 06”0′ 03”
3.Simon YatesMitchelton-Scott06′ 07”0′ 04”
4.Rafal MajkaBora-hansgrohe06′ 17”0′ 14”
5.Laurens De PlusJumbo-Visma06′ 20”0′ 17”
6.Tom DumoulinTeam Sunweb06′ 23”0′ 20”
7.Tao Geoghegan HartTeam Ineos06′ 24”0′ 21”
8.Nathan BrownEF Education First06′ 25”0′ 22”
9.Vincenzo NibaliBahrain Merida06′ 25”0′ 22”
10.Miguel Angel Lopez MorenoAstana06′ 25”0′ 22”
11.Jay McCarthyBora-hansgrohe06′ 26”0′ 23”
12.Hugh CarthyEF Education First06′ 29”0′ 26”
13.Victor De La ParteCCC Team06′ 30”0′ 27”
14.Bauke MollemaTrek-Segafredo06′ 30”0′ 27”
15.Davide FormoloBora-hansgrohe06′ 32”0′ 29”
16.Damiano CarusoBahrain-Merida06′ 35”0′ 32”
17.Pello BilbaoAstana06′ 38”0′ 35”
18.Richard CarapazMovistar06′ 38”0′ 35”
19.Thomas De GendtLotto Soudal06′ 38”0′ 35”
20.Lucas HamiltonMitchelton-Scott06′ 38”0′ 35”
21.Chad HagaTeam Sunweb06′ 40”0′ 37”
22.Daniel NavarroKatusha-Alpecin06′ 41”0′ 38”
23.Tanel KangertEF Education First06′ 42”0′ 39”
24.James KnoxDeceuninck-Quick Step06′ 42”0′ 39”
25.Domenico PozzovivoBahrain-Merida06′ 42”0′ 39”
26.Brent BookwalterMitchelton-Scott06′ 43”0′ 40”
27.Pavel SivakovTeam Ineos06′ 43”0′ 40”
28.Luca CoviliBardiani-CSF06′ 44”0′ 41”
29.Bob JungelsDeceuninck-Quick Step06′ 44”0′ 41”
30.Dario CataldoAstana06′ 45”0′ 42”
31.Valerio ContiUAE Team Emirates06′ 45”0′ 42”
32.Enrico GasparottoDimension Data06′ 45”0′ 42”
33.Mikkel Frølich HonoréDeceuninck-Quick Step06’45”0′ 42”
34.Antonio PedreroMovistar06′ 46”0′ 43”
35.Rubén Plaza MolinaIsrael Cycling Academy06′ 48”0′ 45”
36.Victor CampenaertsLotto Soudal06′ 49”0′ 46”
37.Tony GallopinAg2r La Mondiale06′ 50”0′ 47”
38.Mikel Landa MeanaMovistar06′ 50”0′ 47”
39.Diego UlissiUAE Team Emirates06′ 50”0′ 47”
40.Giovanni CarboniBardiani-CSF06′ 52”0′ 49”
41.Mikel NieveMitchelton-Scott06′ 53”0′ 50”
42.Esteban Chaves RubioMitchelton-Scott06′ 54”0′ 51”
43.Joe DombrowskiEF Education First06′ 54”0′ 51”
44.Eddie DunbarTeam Ineos06′ 54”0′ 51”
45.Ion IzagirreAstana06′ 54”0′ 51”
46.Laurens Ten DamCCC Team06′ 54”0′ 51”
47.Cesare BenedettiBora-hansgrohe06′ 55”0′ 52”
48.Scott DaviesDimension Data06′ 55”0′ 52”
49.Luke DurbridgeMitchelton-Scott06′ 55”0′ 52”
50.Sebastian Henao GomezTeam Ineos06′ 55”0′ 52”
51.Pawel PoljanskiBora-hansgrohe06′ 55”0′ 52”
52.Héctor CarreteroMovistar06′ 56”0′ 53”
53.Krists NeilandsIsrael Cycling Academy06′ 57”0′ 54”
54.Ama Gehereigzabher WerkilulDimension Data06′ 58”0′ 55”
55.Chris HamiltonTeam Sunweb06′ 58”0′ 55”
56.Matteo MontagutiAndroni-Sidermec06′ 58”0′ 55”
57.Mattia CattaneoAndroni-Sidermec06′ 59”0′ 56”
58.Pieter SerryDeceuninck-Quick Step06′ 59”0′ 56”
59.Ben O’ConnorDimension Data07′ 00”0′ 57”

 

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.