Volta a la Comunitat Valenciana 2020, Jack Haig ammette la superiorità di Pogacar: “Era chiaramente il più forte, tanto di cappello a lui”

Un buon quinto posto di giornata non è bastato a Jack Haig per conservare la maglia di leader della Volta a la Comunitat Valenciana 2020. Il corridore della Mitchelton-Scott, che era partito stamane con il simbolo del primato, è infatti giunto a sei secondi dal vincitore Tadej Pogacar (UAE Emirates), che ha così sfilato la maglia gialla dalle spalle del 26enne australiano. Nonostante ciò Haig, intervistato dai nostri microfoni subito dopo il termine della quarta tappa, non ha perso il buon umore e non ha esitato ad ammettere la superiorità del rivale sloveno, vincitore anche l’altro ieri.

Tanto di cappello a Pogacar, ha fatto una corsa incredibile, era chiaramente il più forte oggi – ha esordito il corridore della Mitchelton-Scott – Ha attaccato poco dopo l’inizio della salita e non l’abbiamo più visto”. Malgrado un amaro finale, il 26enne vede comunque il bicchiere mezzo pieno: “La nota positiva è che possiamo tornare a casa con buone sensazioni da questa settimana, la squadra ha corso in maniera fantastica, come primo test è stato molto buono“.

Tornando a parlare della salita che concludeva la tappa, l’australiano ammette che non era molto congeniale alle sue caratteristiche: “Questa salita non era particolarmente adatta a me, essendo uno dei corridori più pesanti soffro su queste salite ripide, ma per come è andata sono contento di questo inizio di stagione“.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.