© UAE Team Emirates / BettiniPhoto

Giro di Germania 2021, Alexander Kristoff torna al successo dopo un anno: “Finalmente torno a gioire”

Alexander Kristoff rompe il digiuno di vittorie al Giro di Germania 2021 con una volata magistrale. A distanza di quasi un anno esatto dall’arrivo trionfale sulla Promenade des Anglais nella frazione inaugurale del Tour de France (era il 29 agosto), il corridore norvegese centra la vittoria nella seconda tappa della corsa tedesca in una volata al fotofinish con il padrone di casa Phil Bauhaus (Bahrain Victorious). Una corsa che si addice bene al portacolori della UAE Team Emirates che ieri ha ritrovato le condizioni atmosferiche in cui ha spesso mostrato di saper eccellere, ben sostenuto dalla squadra, con in particolare il connazionale Sven Erik Bystrom al suo fianco sino alla fine..

“È una vittoria bella, che mi rende felice – commenta raggiante – Ho un bel rapporto con la Germania, ho spesso ottenuto successi, vincendo anche nella mia ultima partecipazione al Deutschland Tour. Tra l’altro, in quella occasione le condizioni climatiche erano simili a quelle di oggi: pur non essendo amante del freddo e della pioggia, riesco realizzare con tali condizioni delle ottime prestazioni”.

La sua è stata una volata difficile, al termine di una tappa nervosa e con molti scatti, incerta sino all’ultimo, che ha potuto osservare e decriptare con i passaggi sul traguardo nelle tornate precedenti del circuito finale: “Il finale della tappa era molto tecnico, era fondamentale presentarsi alla curva finale nelle prime 5 posizioni. Sono riuscito ad essere nel punto giusto e ho avuto con me anche Bystrøm per lanciarmi in volata”.

Quello di Ilmenau è stato un arrivo tortuoso tra curve e asfalto bagnato in cui il leader della formazione emiratina si è dimostrato abile nel tenere la testa del gruppo fino agli ultimi metri, dove poi ha preso la volata in testa confermandosi adatto a questi sprint lunghi: “Ho iniziato per primo lo sprint, poi Bauhaus mi ha superato e mi sono messo sulla sua ruota per poi passargli davanti nuovamente vicino al traguardo. Il divario tra noi due non era molto, non ero sicuro di aver vinto, poi ho visto le immagini della volata e ho potuto festeggiare”.

L’ex Katusha, che il prossimo anno insieme al suo fidato ultimo uomo vestirà la maglia della Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux, ha “atteso a lungo questo successo” e grazie a questo risultato ritrova la felicità: “Anche se già al Tour of Norway ero andato vicino alla vittoria, ora finalmente sono riuscito a tornare a gioire“.


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *