© Androni - Sidermec

Ciclismo Cup 2019, niente WildCard per il Giro 2020? La Riforma blocca tutto

Per il momento, la Ciclismo Cup 2019 perde il suo trofeo più importante. La squadra vincitrice della edizione che partirà questa domenica con il Trofeo Laigueglia potrebbe infatti non ricevere la WildCard automatica per il Giro d’Italia 2020. Contrariamente a quanto previsto gli scorsi anni, infatti, nel nuovo regolamento non compare questa possibilità, che chiaramente rappresentava il fiore all’occhiello di una competizione che negli ultimi anni è notevolmente cresciuta anche grazie all’arrivo di PMG Sport come partner per la produzione e distribuzione televisiva.

Quella che sembrava ormai una certezza, caposaldo della manifestazione organizzata dalla Lega Ciclismo, rischia molto probabilmente di non poter essere più attuato a partire da questa stagione. Nessun annuncio ufficiale è stato ancora fatto in merito, ma SpazioCiclismo ha avuto modo di parlarne con alcune fonti interne, che ci hanno confermato come al momento la WildCard non è prevista e che la questione è “in sospeso”, in attesa di comunicazioni da parte dell’UCI. Con l’arrivo della attesa Riforma 2020, infatti, i posti a disposizione degli organizzatori non sarebbero più quattro nel caso dei grandi giri, ma solamente due.

Con due sole WildCard a disposizione da regolamento, di cui una già assegnata, RCS Sport si ritroverebbe così con una sola preferenza da esprimere. Una possibilità che non sembrerebbe essere particolarmente gradita, ma che andrebbe anche valutata da un punto di vista puramente regolamentare in base alle nuove norme che dovrebbero essere ufficializzate nel mese di aprile. Al momento dunque si è deciso di non inserire questa parte nel regolamento della Ciclismo Cup, che appare così “legato alle riforme” che arriveranno da Aigle.

Resta tuttavia da capire a questo punto come la prenderanno le squadre, che si vedono private del premio più interessante, che sostanzialmente dava la spinta essenziale alla competizione. Senza la nuova riforma tutto rimarrebbe con lo status attuale e la Lega Ciclismo è pronta ad inserire nuovamente nel regolamento la parte riguardante la WildCard. Ma se il sistema di promozioni/retrocessioni nel WorldTour è stato rimandato al 2023, niente al momento lascia prevedere che il resto delle riforme, parte delle quali già iniziate quest’anno, possa subire altre variazioni. E se così fosse, sarebbe un’altra mannaia per le nostre formazioni Professional…

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.