© Team Ineos

Campionati Nazionali 2020, la Gran Bretagna cancella l’evento

La Gran Bretagna ha cancellato i Campionati Nazionali 2020. Al contrario di altre Nazioni europee, come Belgio Paesi Bassi, che sono ad organizzare l’evento nelle date previste, generalmente 20-23 agosto, la British Cycling Federation, proprio come gli Stati Uniti, ha deciso di annullare le corse e rimandare l’assegnazione dei titoli di campioni nazionali al 2021. Il divieto di organizzare corse ciclistiche durerà fino al 1 settembre e, perciò, la Federazione britannica, dopo essersi consultata coi team e gli organizzatori, ha cancellato, oltre alla gara su strada, anche tutte le prove nazionali delle altre discipline, come mountain bike, BMX e pista.

Dopo diversi mesi di ricerca di alternative e discussioni con le autorità competenti, oggi abbiamo preso la difficile decisione di annullare formalmente tutte le serie nazionali e gli eventi dei campionati nazionali nelle discipline di mountain bike, BMX, ciclismo su strada, cross country, downhill e 4X  – le parole di Rod Findlay – Questa è una decisione che non avremmo mai voluto prendere, tuttavia nell’interesse di fornire chiarezza e certezza ai nostri team, piloti e organizzatori di eventi riteniamo che sia quella giusta. Sono lieto di dire che gli organizzatori che avrebbero dovuto ospitare gli eventi nel 2020, li manterranno per il 2021″.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.