© Sirotti

Arkéa-Samsic, Diego Rosa avrà “libertà di movimento nelle corse di un giorno”

Finita l’avventura con il Team Ineos, Diego Rosa guarda con entusiasmo al futuro.  Dopo tre stagioni alla corte dello squadrone britannico, il piemontese ha sposato la causa dell’Arkéa Samsic, squadra Continental francese molto ambiziosa. Per lui il 2020 sarà un anno molto importante, in cui lo scalatore di Corneliano d’Alba sarà atteso al ritorno sugli altissimi livelli che ha dimostrato di poter raggiungere in passato.

“Sulla carta la mia nuova squadra è competitiva in tutti i tipi di corsa e su tutti i terreni –  ha dichiarato Rosa in un’intervista alla Gazzetta d’AlbaNairo Quintana ha vinto grandi giri, Warren Barguil è campione di Francia ed è arrivato decimo all’ultimo Tour e sono stati ingaggiati velocisti e corridori utili per le volate”. Il piemontese riparte da un finale di 2019 che lo ha visto di nuovo brillante. Per lui c’è stato anche il terzo posto nella classifica generale del Tour of Guangxi:  “A parte il Giro di Lombardia, quando un problema meccanico mi ha tagliato fuori nella fase decisiva della corsa, alla Milano-Torino e al Gran Piemonte sono andato forte. Stavo bene ed ero competitivo. Quella in Cina era una gara World tour, alla quale le squadre principali sono obbligate a partecipare. Ho avuto spazio, correndo da capitano in una formazione composta da giovani o da corridori ormai in partenza, piazzandomi terzo nella tappa più dura e arrivando anche terzo in classifica generale”.

Per quel che riguarda i programmi del 2020, Rosa rivela: “Nelle corse a tappe lavorerò per Quintana, mentre nelle classiche in linea, come quelle delle Ardenne, avrò libertà di movimento per provare a fare risultato. L’obiettivo principale della squadra sarà il Tour de France“. Il piemontese non sarà invece al via del Giro d’Italia 2020, poiché la sua formazione non sarà fra le invitate. Il 30enne scalatore ribadisce il suo entusiasmo per la nuova avventura: “Ho tutti compagni di squadra nuovi. Le prime gare stagionali saranno di rodaggio, utili per capire il loro modo di correre e come muoversi in gruppo. Lavoro da fare ce n’è molto, ma sono più motivato che nelle ultime tre stagioni. Ero nel Real Madrid del ciclismo, nella squadra più importante del mondo, ma alla fine dell’anno era difficile avere obiettivi chiari per la stagione successiva e non sapevo mai bene cosa fare. Adesso ho più voglia di ripartire. Il morale è alto e passerò un inverno sereno. La squadra è più piccola, ma per me gli obiettivi sono più grossi. Sono stracontento”.

Oltre al recente piazzamento in Cina, nel 2019 Diego Rosa ha raccolto il secondo posto al Memorial Marco Pantani, senza però ottenere successi. Il più grande risultato della sua carriera, finora, rimane il secondo posto al Lombardia 2016.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.