© 2018 Quick-Step Floors Cycling Team - Pictures ©TDWsport.com & Sigfrid Eggers

CicloMercato 2022: Benoot, Colleoni, Eg, Formolo, Gregaard, Kristoff, D.Martin, Moscon, Nibali, Poels,Van Wilder, Viviani

Manca solo un giorno all’inizio ufficiale del CicloMercato 2022. In attesa di poter formalizzare gli accordi, però, le squadre si stanno già dando da fare per puntellare, completare o rifondare i propri organici. Iniziano anche a muoversi i big, con alcune ufficialità importanti come quelle degli addii di Peter Sagan e Pascal Ackermann alla Bora-Hansgrohe, e anche i corridori italiani sono al centro di parecchie manovre di mercato.

Secondo quanto riportato da Ciro Scognamiglio della Gazzetta dello Sport, due azzurri sono infatti pronti a rinnovare i contratti con i rispettivi team fino al 2024. Si tratta di Davide Formolo, sempre più orientato sul ruolo di scudiero di Tadej Pogacar in casa UAE Emirates, e di Kevin Colleoni, che dopo una buona prima stagione da professionista si è guadagnato un prolungamento di contratto con la BikeExchange. Chi cambierà team è invece certamente Vincenzo Nibali, che continua a essere vicino alla AstanaPremier-Tech, ma su cui ci sarebbe con sempre maggiore convinzione anche la Deceuninck-QuickStep.

La compagine di Patrick Lefevere ha in realtà messo nel mirino più di un azzurro, visto che secondo Sporza anche Gianni Moscon, Alberto Bettiol ed Elia Viviani potrebbero essere delle pedine del Wolfpack nella prossima stagione. Il velocista veronese, dopo aver visto l’exploit di Mark Cavendish al Tour de France, avrebbe spinto in prima persona per un ritorno nella compagine belga, allontanando dunque un accordo che sembrava già fatto con la Eolo-Kometa. Non sembra comuque ancora del tutto convinto della mossa il team manager Patrick Lefevere, che intanto secondo RTBF avrebbe ricevuto la chiamata anche di Daniel Martin, a sua volto voglioso di tornare nel team.

Non è un segreto invece che Ilan Van Wilder lascerà il team DSM, con la Intermarché-Wanty-Gobert che appare la destinazione più probabile. Il classe 2000 potrebbe poi essere raggiunto anche dal compagno Tiesj Benoot, nonostante il pressing della Cofidis. Due colpi importanti per la Intermarché-Wanty-Gobert, che il prossimo anno accoglierà tra le sue fila anche Alexander Kristoff, che dunque resterà nel WorldTour e non passerà nella norvegese Uno-X, come si era vociferato in precedenza.

La compagine scandinava resta comunque molto ambiziosa, con la speranza di entrare nel WorldTour nel 2023 e di ottenere una WildCard (molto difficile) per il Tour de France 2022 che scatterà  da Copenaghen. Secondo quanto riportato dal giornalista Jarle Fredagsvik, la compagine norvegese, proprio in quest’ottica, si è già assicurata per il prossimo anno le prestazioni dei danesi Lasse Norman HansenJonas Greegard Niklas Eg, tutti con una importante esperienza nella massima categoria.

Continuano ovviamente anche gli annunci degli stagisti per questa seconda parte di stagione, con la Cofidis che li pesca tutti sul territorio nazionale: oltre al già annunciato Axel Zingle, laureatosi campione nazionale U23 lo scorso anno, ci saranno infatti anche Hugo Toumire, che ha già partecipato a uno stage con il team e, infine, Jacques Lebreton, che esordirà subito dopo il Tour de l’Avenir. I primi due entreranno a far parte poi ufficialmente del team a partire dal 1 gennaio 2022.

Parlando di futuro, poi, appare ormai chiaro che la Jumbo-Visma potrà contare sull’argento olimpico Tom Dumoulin anche nella prossima stagione, ma se così non fosse Wout Poels è il nome in cima alla lista per rimpiazzarlo, secondo quanto riportano sia RTBF che Sporza.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.