© Israel Start-Up Nation

UAE Tour 2020, Rudy Barbier terzo a sorpresa: “Sono al 50% felice e al 50% deluso. Siamo qui per vincere”

Rudy Barbier è stato la sorpresa della prima tappa dell’UAE Tour 2020. Il velocista della Israel Start-Up Nation è riuscito a competere con i migliori specialisti del mondo, portando a casa un terzo posto che vale molto per il francese, alla sua seconda stagione con la maglia della formazione israeliana. Nello sprint di Dubai, soltanto uno splendido Pascal Ackermann (Bora-Hansgrohe) e il grintoso Caleb Ewan (Lotto Soudal) sono riusciti a mettere le ruote davanti a lui, dimostrando ancora una volta di essere tra i migliori interpreti mondiali di questo tipo di arrivo. Per il transalpino si tratta comunque di un’importante iniezione di fiducia, essendosi messo alle spalle tantissimi campioni.

Sono al 50% felice e al 50% deluso” ha dichiarato il transalpino dopo il traguardo: “Io e il team siamo qui per la vittoria. Però ci sono molti grandi sprinter dietro di me, è stato uno sprint molto difficile. Io ho avuto un buon treno, non è un podio mio ma di tutto il team”.

Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.