© CauldPhoto

Milano-Sanremo 2018, BMC tutta attorno a GVA per una Sanremo da protagonista

Greg Van Avermaet capitano unico per la Milano – Sanremo 2018. Il belga si presenta alla Classicissima senza grandi successi ancora, ma con la grande motivazione di riscattare presto questa mancanza. Sabato 17 marzo potrebbe essere dunque una buona occasione per il leader della BMC Racing, che nella prima Monumento dell’anno non vanta grandissimi risultati sinora, con il quinto posto del 2015 come miglior risultato. Da allora tuttavia il campione olimpico è cresciuto non poco e in un tracciato come quello che conduce a Via Roma ha alcune carte da potersi giocare, malgrado la sua forma resti ancora abbastanza un’incognita al termine di una Tirreno – Adriatico in cui non si è visto molto.

Le sette frazioni della Corsa dei Due Mari saranno comunque sicuramente servite al belga per incamerare chilometri preziosi in vista di quella che è la più lunga corsa professionistica. “Mi sento bene – commenta – La mia forma è buona e non vedo l’ora inizino le classiche, che sono la mia specialità. La Sanremo è un po’ un terno al lotto, ma sono sempre motivato per fare bene qui. È una corsa dura, ma sono sempre presente nei momenti decisivi e davanti nel finale. Spero quindi sabato di poter ottenere un buon risultato”.

Al suo fianco il 32enne di Lokeren potrà puntare sulla preziosa esperienza di Simon Gerrans, qui vincitore nel 2012 (seppur con un tracciato diverso, visto che vinse l’ultima edizione con le Mànie), e sul supporto di un corridore completo come Jurgen Roelandts, che potrebbe eventualmente anche rappresentare una buona alternativa in caso fosse ancora presente in un gruppo più folto che si gioca il successo allo sprint. Tra gli uomini che potrebbero giocare un ruolo importante indubbiamente anche Alberto Bettiol, così come potrebbe cercare di dare un importante supporto in salita Damiano Caruso, uscito in ottima forma dalla Tirreno – Adriatico.

A completare la selezione che sabato 17 marzo sarà guidata dai nostri Maximilian Sciandri e Fabio Baldato ci saranno Jempy Drucker e Michael Schar, due dei fedelissimi del campione belga, che lo seguiranno come un ombra e che nelle prime fasi di corsa soprattutto saranno preziosi per proteggerlo e tenere eventualmente a debita distanza la fuga.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.