Jumbo-Visma, Tom Dumoulin è felice di condividere la leadership al Giro con Tobias Foss: “Non sono proprio un maschio alpha”

C’è molta attesa per il 2022 di Tom Dumoulin. Il corridore neerlandese, a distanza di quattro anni tornerà a lottare per la classifica proprio nel nostro Paese. L’atleta della Jumbo-Visma ha deciso di puntare al Giro d’Italia, una corsa che gli ha regalato bei momenti, ma non sarà solo: al suo fianco troverà Tobias Foss che, con gli stessi gradi di capitano, proverà a stare nelle zone alte della classifica. Il Giro però non sarà l’unica corsa nel Belpaese che lo vedrà al via. Nel suo calendario ci sono anche la Strade Bianche e il Giro di Lombardia ma non finisce qui; al classe 1990 sembrano interessare anche le gare di chiusura del calendario italiano che ruotano attorno alla Classica delle foglie morte anche se è ancora presto per stabilirne la presenza.

Per la prima volta non avrà una squadra tutta per sé. Il 4 maggio, in Ungheria, reciterà in una veste inedita, protagonista di una coppia la cui parte non è mai stata provata prima. Questo però non lo spaventa, anzi: “É ottimo. Non sono un vero e proprio maschio alpha. In passato ho combattuto con l’idea che l’intera squadra lavorasse attorno a me. É più bello adesso che posso condividere la leadership con Tobias. É un corridore molto simpatico e adatto a questo. Spero per entrambi di poter raggiungere un livello alto. In quel caso potremmo aiutarci a vicenda nei finali“.

Nonostante i pochi chilometri a cronometro, suo terreno preferito, il trentaduenne sembra essere molto sereno e convinto dei propri mezzi: “Per vari motivi è passato un po’ di tempo dall’ultima volta che ho lottato per la classifica. Non credo di aver perso il tocco. É qualcosa in cui sono sempre stato bravo di natura”.

Rimane l’obiettivo, con la O maiuscola, ma non ruota tutto intorno al Giro la stagione della farfalla di Maastricht: “Ho già in mente diverse gare interessanti. Non vedo l’ora che arrivino i Mondiali in Australia. Mi piacerebbe correre sia la cronometro che la gara in linea. Anche il Giro di Lombardia e le altre gare italiane in quel periodo dell’anno mi attirano”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button