© Cadel Road Race / McBeardBeardy

Cadel Evans Great Ocean Road Race 2020, la felicità di Dries Devenyns: “Per me è un giorno speciale”

Lettura perfetta della situazione, impeccabile tempismo e, soprattutto, grandi gambe. Così Dries Devenyns, uno degli uomini-squadra della Deceuninck Quick-Step si è ritagliato un grande momento individuale, andando a prendersi la sesta edizione della Cadel Evans Great Ocean Road Race 2020. È stata corsa durissima fin dai primi chilometri, con il vento a rendere complicate le prime ore e con diverse squadre che hanno scelto di “aggredire” la gara, provando a mettere in difficoltà i velocisti. In un contesto del genere, l’esperienza di Devenyns, 35 anni e una lunghissima carriera da pro’ alle spalle, ha fatto la differenza.

“È un giorno molto speciale per me – le parole del belga a fine tappa – Questa gara mi piace tanto, mi piace correre in Australia e qui mi sono sempre sentito bene. Quindi vincerla dopo un paio di buoni risultati in passato mi dà una grande soddisfazione. Non è solo il successo a rendermi felice, ma anche il fatto che ho potuto scrivere una nuova pagina di storia per questa splendida squadra”. Devenyns non vinceva dal 2016, quando si impose in una tappa e nella classifica generale del Giro di Vallonia.

Sulla gara, poi, il corridore di Leuven ha sottolineato come “sia stata incandescente fin dall’inizio, con il plotone subito diviso in più parti. Quando è accaduto, io ero dietro, ma sono rimasto calmo, sapendo che ci sarebbe potuto essere un ricongiungimento. E così è stato. Poi, a due dalla fine, la gara è esplosa di nuovo e stavolta ero davanti. Mi sono trovato in inferiorità numerica, visto che tante squadre potevano far conto su più di un corridore e quindi avevano più opzioni. Ma sapevo anche di avere buone gambe e sono rimasto fiducioso, anche quando gli avversari hanno spinto forte in cima allo strappo”.

Nel finale, poi, la perfetta gestione della situazione: “Quando Pavel Sivakov ha attaccato, ho deciso di andare con lui e dare tutto. Non avevo idea di come lui fosse in volata, ma io ho ancora un buono spunto e sapevo che avrei avuto le mie possibilità e ho spinto al massimo. Alla fine, sono felice di aver portato a casa questa vittoria per il Wolfpack”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.