© Sirotti

Astana, Alexader Vinokourov: “Non vinciamo solo con uno o due capitani, ma con tutto il team e per il 2020 abbiamo fatto un’ottima campagna acquisti”

Alexander Vinokourov si gode i successi del 2019 e punta già al 2020. Il dirigente kazako in una lunga intervista rilasciata al sito ufficiale dell’Astana ha commentato con estrema soddisfazione i risultati ottenuti nella stagione appena trascorsa, dove il contatore si è fermato a 40 successi stagionali, consentendo alla formazione asiatica di entrare nella top 5 della classifica UCI per squadre. Il dirigente kazako si è poi soffermato sui singoli, ricordando la straordinaria stagione di Jakob Fuglsang, fresco di rinnovo, e la continua crescita di Alexey Lutsenko, prima di passare a commentare la campagna acquisti per la prossima stagione, dichiarandola ormai conclusa.

La principale conclusione che possiamo trarre da questa stagione è che possiamo vincere non solo grazie a uno o due capitani, ma con tutto il team – ha dichiarato esaltando la forza del collettivo – Più della metà dei corridori in rosa hanno vinto e questo è un dato significativo. […] 40 vittorie stagionali, tenendo conto anche delle vittorie dei nostri corridori nei campionati nazionali, è un grande traguardo. Inoltre, è un bel traguardo anche l’ingresso nella top 5 della classifica UCI, con Jakob Fuglsang terzo nella classifica individuale. È importante parlare anche di Lutsenko, che continua a crescere ed è davvero vicino ad essere tra i migliori al mondo”.

Nelle dichiarazioni sui singoli non è mancato un commento su Lopez, che da capitano al Giro e alla Vuelta non è riuscito ad ottenere i risultati sperati: “Lopez ha avuto dei successi solidi al Catalogna e al Giro di Colombia. Il Giro d’Italia ovviamente fa storia a sé, perché lì c’è stato un momento davvero sfortunato (il riferimento è a un contatto con un tifoso che aveva fatto cadere Lopez – ndr). Alla Vuelta sembrava che tutto andasse per il meglio, abbiamo vinto anche la cronosquadre iniziale. Alla fine non è andata come ci aspettavamo perché un paio di cadute hanno condizionato i nostri risultati. Ovviamente avrei voluto vedere Lopez sul podio della Vuelta quest’anno, ma ha fatto una buona stagione.”

Dopo essersi poi soffermato sulla crescita dei corridori kazaki in squadra ha parlato della campagna acquisti per il 2020 che ha portato a un roster di 20 corridori, soffermandosi sui nomi più importanti: “La squadra è già formata. Al momento abbiamo già 27 corridori e penso che rimarranno questi. Possiamo dire di aver fatto una buona campagna acquisti quest’anno. Prima di tutto sono felice di aver trovato un accordo con Jakob Fuglsang, che resterà con noi altri due anni. Inoltre, credo che i due corridori baschi in arrivo, Alex Aranburu e Oscar Rodriguez, ci rinforzeranno molto. Vorrei menzionare anche Vadim Promskiy, i suoi progressi negli ultimi sono stati notevoli e spero che possa tornare a crescere con noi. Anche Fabio Felline e Alexander Vlasov sono molto promettenti, credo che siamo rafforzati veramente tanto”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.