© Sirotti

Vuelta a España 2019, Tosh Van der Sande: “In tappe come questa non vince lo scalatore più forte, ma il corridore più forte”

Tosh Van Der Sande riconosce la superiorità di Philippe Gilbert, vincitore della dodicesima tappa della Vuelta a España 2019. Il corridore della Lotto-Soudal era uno degli uomini in fuga e, come tutti gli altri, non è riuscito a seguire corridore della Deceunick Quick Step quando questi ha mosso l’attacco decisivo nella parte finale dell’ultima salita di giornata. Giunto sesto al traguardo, però, il ventottenne belga si è detta comunque soddisfatto della sua prestazione, che gli consente di centrare un’altra top in questa edizione della Vuelta dopo il terzo posto ottenuto nella tappa con arrivo a Igualada.

Credo che sull’ultima salita contassero solo le gambe. Sono rimasto attardato e poi ho provato a tornare davanti, ma gli ultimi trecento metri erano molto duri e io ero molto stanco, però sono contento della mia prestazione. In un giorno come questo non vince lo scalatore più forte, ma il corridore più forte, e Philippe lo è stato”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.