Tour de France 2022, Warren Barguil: “La vallata mi ha ucciso. Continuerò a dare tutto fino alla fine”

Warren Barguil ha accarezzato il sogno vittoria di tappa al Tour de France 2022. Il corridore dell’Arkéa-Samsic ha attaccato sulla penultima salita ed è stato a lungo al comando della tappa, prima di essere ripreso dagli uomini di classifica lungo l’ascesa finale che ha premiato Jonas Vingegaard. Il corridore francese, però, esce dalla tappa di oggi con dei riconoscimenti importanti come il premio di combattivo di giornata e il souvenir Henri Desgranges, che premia il primo corridore a passare sulla cima più alta del Tour (nella fattispecie il Col du Galibier), e che testimoniano l’ottimo stato di forma del classe ’91.

“Mi sembrava non ci fosse grande collaborazione in fuga, quindi ho attaccato per non avere rimpianti – ha spiegato – Ma ero ancora lontano dal traguardo, troppo lontano. La discesa non era molto tecnica e la vallata mi ha ucciso. Quando sono arrivato ai piedi della salita finale non avevo più forza e ho pensato che non avrei vinto. È stata una bella sensazione essere da solo in testa a una tappa del Tour de France. Penso di essere tornato a un buon livello. Ho dato tutto fino alla fine e continuerò così fino alla fine”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button