Presentazione Squadre 2021: Team DSM

Anno nuovo, vita nuova per la compagine di Iwan Spekenbrik. Nuovi colori e nuovo nome per il Team Sunweb, che è ora diventato Team DSM, ma con le solite ambizioni di sempre. Dopo aver perso alcuni uomini simbolo (come ormai quasi consuetudine), la compagine tedesca è pronta a ripartire dal nuovo arrivo Romain Bardet e da tantissimi giovani presenti in squadra, alcuni dei quali si sono già messi in mostra ad altissimi livelli, soprattutto durante la seconda metà di 2020. Capire dove questa squadra possa arrivare nel 2021 al momento è molto difficile, ma ci sono sicuramente le potenzialità per fare bene in qualsiasi tipo di corsa.

Gli uomini più attesi

I riflettori saranno tutti puntati su Romain Bardet. Il corridore francese ha lasciato l’Ag2r La Mondiale, con cui aveva corso per tutta la carriera, per lanciarsi in una nuova avventura. Il nativo di Brioude, già due volte sul podio del Tour de France in carriera, anche nel nuovo team si troverà a essere l’uomo simbolo per i GT, nonostante lui stesso abbia dichiarato che non sarà capitano unico come in passato. Scalatore, abile discesista e con un interessante spunto veloce il transalpino potrebbe diventare un’interessante carta da giocare anche nelle classiche delle Ardenne.

Il 2020 è stato invece l’anno che ha rivelato al mondo Jai Hindley. Partito da gregario di Wilco Kelderman all’ultimo Giro d’Italia, l’australiano è emerso giorno dopo giorno e alla fine è arrivato davanti al proprio capitano, concludendo la corsa al secondo posto dopo aver iniziato in Maglia Rosa la crono conclusiva. A venticinque anni ancora da compiere, sembra non aver ancora raggiunto il massimo del suo potenziale, che proverà a mettere in mostra ancora una volta quest’anno sulle strade dei Grandi Giri, magari stavolta curando sin da subito la classifica in prima persona.

In salita, il talentuoso australiano potrà contare sul corridore più esperto del team, l’irlandese Nicolas Roche, alla diciassettesima stagione tra i professionisti. Il 36enne ha già dimostrato di non avere problemi a mettersi a disposizione dei compagni di squadra tuttavia, oltre a trasmettere la sua esperienza ai tanti giovani della rosa, potrebbe avere anche la possibilità di cercare un risultato personale nelle brevi gare a tappe. Accanto a lui, ci si aspetta una crescita in salita da parte di Chris Hamilton che, dopo un positivo 2019, ha avuto difficoltà a mettersi in mostra nella passata annata, dove comunque è stato prezioso il lavoro da lui fatto al Giro d’Italia in supporto ai capitani della formazione tedesca.

Oltre a Hindley, un’altra sorpresa del 2020 è stato Søren Kragh Andersen. Le due vittorie di tappa al Tour de France, arrivate da vero finisseur, dimostrano le capacità di questo corridore. Veloce, ma anche resistente, il danese sarà l’uomo di punta del team nelle classiche del pavé, dove potrebbe cogliere risultati importanti. Nella seconda parte di stagione, invece, dovrebbe andare a caccia di altre vittorie di tappa nei GT, per poi provare a lottare per alcune corse di una settimana, come ha dimostrato già di poter fare nel 2020 grazie ai suoi notevoli miglioramenti a cronometro (due successi nelle prove contro il tempo nell’ultima stagione).

Altro uomo da corse da un giorno è Tiesj Benoot. Il belga è uno dei corridori più completi in gruppo che, come evidenziano i suoi piazzamenti nelle ultime stagioni, è capace di lottare per qualsiasi tipo di classica. D’altra parte, la sua buona resistenza sulle salite lunghe lo rende un profilo interessante per le corse a tappe di una settimana, come ha già dimostrato nell’ultima Parigi-Nizza. A quasi 27 anni, però, se in questa stagione non dovesse arrivare quel salto di qualità dal quale è atteso da qualche anno, c’è il rischio che possa rimanere un corridore incompiuto; sarebbe un vero peccato per un ragazzo versatile e di talento come lui.

Il comparto volate è guidato invece da Cees Bol che, anche grazie a un ottimo treno, è riuscito a ottenere vari piazzamenti all’ultimo Tour de France.  Il 2021 potrebbe essere per lui  l’anno della definitiva esplosione, nel quale andare a caccia del suo primo successo di tappa in un GT. Meno pressione invece su Alberto Dainese, che però è comunque la seconda alternativa in squadra quando si parla di sprint. Al primo anno nel World Tour, nel 2020, il velocista italiano si è guadagnato rapidamente la fiducia del team, ottenendo subito risultati importanti nelle corse oceaniche di inizio stagione. Nella seconda parte di stagione ha invece peccato di continuità, ma a ventidue anni può succedere ed è proprio a questo che lui e lo staff lavoreranno nel 2021, nel tentativo di lanciarlo nell’élite mondiale degli sprint.

Niklas Arndt, invece, ha vissuto un 2020 da dimenticare, ma resta una pedina fondamentale nel completare lo scacchiere della formazione tedesca. Capace anche di resistere sugli strappi, il 29enne può partecipare anche a sprint preclusi agli altri due capitani, pur avendo uno spunto veloce inferiore a loro, aumentando comunque le chance del team di andarsi a giocare il successo. A supporto dei velocisti, ma con le capacità di cercare il successo in prima persona (come dimostra la vittoria all’ultima Parigi-Tours), ci sarà il danese Casper Pedersen, che ha dichiarato di stare studiando il connazionale Michael Morkov per specializzarsi nel ruolo di ultimo uomo, in modo da lanciare gli sprint ai propri compagni di squadra. A soli 24 anni, comunque, ha ancora la possibilità di crescere e migliorarsi su diversi terreni, in particolare nelle classiche del Nord.

Al servizio dei vari capitani, soprattutto in pianura, ci saranno poi corridori come i tedeschi Jasha Sutterlin Nico Denz, entrambi però con le capacità per andare a segno in prima persona. Sia il 28enne ex Movistar, che il 26enne ex Ag2r non hanno timore di andare all’attacco da lontano per cercare il successo, con il primo che è in grado di ottenere buoni risultati anche nelle prove contro il tempo e sul pavé, mentre il secondo è dotato di un buono spunto veloce che gli permette di giocarsela in sprint a ranghi ristretti. Maggiormente impegnato a lavorare per i compagni di squadra sarà invece lo statunitense Chad Haga, uno delle colonne del team essendo presente in rosa sin dal 2014, che però ha dimostrato negli ultimi due anni una buona crescita a cronometro, specialità dove avrà chance di cercare un risultato personale.

Le Giovani Promesse

Il team DSM è un team che storicamente ha sempre lavorato bene con i giovani e anche nel 2021 sembrano esserci tutte le premesse per fare bene in questo senso. Già nel team lo scorso anno, ci si attendono ulteriori progressi da Nils Eekhoff Ilan van Wilder, il neerlandese nelle corse di un giorno e il belga per le sue qualità di scalatore, che in patria vengono considerate seconde soltanto a quelle di Remco Evenepoel tra i corrridori della sua generazione.

I neoprofessionisti del team sono invece tre. Tra questi il nome più atteso è sicuramente quello di Marco Brenner, un classe 2002 messo sotto contratto per i prossimi quattro anni. La lunghezza del contratto è indicativo della fiducia che il team ripone nel giovane corridore tedesco, cresciuto con il mito di Vincenzo Nibali. Il diciottenne è stato già bronzo iridato per la categoria juniores nel 2019 a Harrogate, ma è un corridore completo (tra le altre cose, fa anche ciclocross) e lui stesso si è già definito un corridore da corse a tappe.

Non è un neopro, ma ci si attende molto nelle corse a tappe dal norvegese Andreas Leknessund. Il classe ’99 arrivato quest’anno dalla Uno-X ha già ottenuto risultati importanti tra i grandi, come la conquista del titolo di campione nazionale sia nel 2019 che nel 2020, ma anche una top 20 in classifica generale alla Volta ao Algarve e un quarto posto finale al Giro di Slovacchia. Vincitore anche dell’ultimo Giro del Friuli e del titolo europeo a cronometro U23, lo scandinavo è in realtà un ciclista completo, che potrebbe diventare anche corridore da gare di un giorno, come dimostrano i risultati ottenuti a livello giovanile alla Gand-Wevelgem e al Piccolo Lombardia.

Nelle corse di un giorno si è già distinito Kevin Vermaerke, che nel 2019 ha conquistato la Liegi-Bastogne-Liegi U23 grazie alle sue doti da scalatore. Statunitense, proveniente dall’Hagens Berman Axeon, che negli ultimi anni si è confermata sempre più fucina di talenti, ll classe 2000 ha già corso da stagista per il team nell’ultima parte del 2020. Con i suoi  nuovi compagni ha già avuto modo di correre al Tour de l’Ain e al Giro di Vallonia, dove ha chiuso secondo tra i giovani e quattordicesimo nella generale, a 32″ dal vincitore.

Percorso diverso invece per Niklas Märkl, che arriva in prima squadra dopo tre anni nella formazione di sviluppo. Il giovane tedesco, classe ’99, è un velocista che, grazie alla sua capacità di difendersi sulle brevi salite, in futuro potrebbe diventare anche un corridore da gare di un giorno. Il 2021, però, gli servirà sopratutto per fare esperienza all’ombra dei fortissimi sprinter presenti in squadra.

La squadra

Contatti
TEAM DSM
Birnieweg 15
7418 HH Deventer
PAESI BASSI
Email: cycling@keep-challenging.com
Sito: https://team-dsm.com
Organico
ARENSMAN Thymen 04.12.1999 NED
ARNDT Nikias 18.11.1991 GER
BARDET Romain 09-11.1990 FRA
BENOOT Tiesj 11.03.1994 BEL
BOL Cees 27.07.1995 NED
COMBAUD Romain 01.04.1991 FRA
DAINESE Alberto 25.03.1998 ITA
DENZ Nico 15.02.1994 GER
DONOVAN Mark 03.04.1999 GBR
EEKHOFF Nils 23.01.1998 NED
GALL Felix 27.02.1998 AUT
HAGA Chad 26.08.1988 USA
HAMILTON Christopher 18.05.1995 AUS
HINDLEY Jai 05.05.1996 AUS
KANTER Max 22.10.1997 GER
KRAGH ANDERSEN Asbjørn 09.04.1992 DEN
KRAGH ANDERSEN Søren 10.08.1994 DEN
LEKNESSUND Andreas 21.05.1999 NOR
NIEUWENHUIS Joris 11.02.1996 NED
PEDERSEN Casper Philip 15.03.1996 DEN
ROCHE Nicholas 03.07.1984 IRL
SALMON Martin Alexander 29.10.1997 GER
STORER Michael 28.02.1997 AUS
STORK Florian 27.04.1997 GER
SÜTTERLIN Jasha 04.11.1992 GER
TUSVELD Martijn 09.09.1993 NED
VAN WILDER Ilan 14.05.2000 BEL
Neoprofessionisti
BRENNER Marco 27.08.2002 GER
MÄRKL Niklas 03.03.1999 GER
VERMAERKE Kevin 16.10.2000 USA
Staff
General Manager SPEKENBRINK Iwan 15.02.1976 NED
Direttore Sportivo KEMNA Rudi 05.10.1967 NED
Ass. Direttore Sportivo BROEKHUIZEN Wilbert 13.12.1980 NED
Ass. Direttore Sportivo CURVERS Roy 27.12.1979 NED
Ass. Direttore Sportivo DECKERT Sebastian 08.08.1990 GER
Ass. Direttore Sportivo ELIJZEN Michiel 31.08.1982 NED
Ass. Direttore Sportivo HEIDSTRA Gerben 23.09.1971 NED
Ass. Direttore Sportivo REEF Marc 22.03.1986 NED
Ass. Direttore Sportivo ROBERTS Luke 25.01.1977 AUS
Ass. Direttore Sportivo TIMMER Albert 13.06.1985 NED
Ass. Direttore Sportivo TIMMERMANS Hans 02.05.1984 NED
Ass. Direttore Sportivo WEST Philip 20.07.1977 GBR
Ass. Direttore Sportivo WIDDERSHOVEN Ben 29.03.1976 NED
Ass. Direttore Sportivo WINSTON Matthew 25.03.1987 GBR
Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.