Bilancio squadre 2021: Team DSM

Quella del 2021 non è certamente stata la stagione più brillante del Team DSM. La squadra che nel 2020 aveva sorpreso tutti con tanti giovani talenti che si erano messi in mostra nei palcoscenici più importanti, quest’anno ha infatti fatto fatica a riconfermarsi. Nonostante questo, comunque, sono arrivati risultati importanti nel primo e nell’ultimo dei tre grandi giri stagionali, con un piazzamento nei dieci al Giro d’Italia e la conquista di ben tre tappe alla Vuelta a España con tanto di dominio nella classifica degli scalatori, con le prime due posizioni occupate da due corridori di questa formazione. Non sono arrivati, invece, i risultati attesi nelle classiche, con gli uomini da Nord che hanno deluso e il settimo posto alla Liegi-Bastogne-Liegi come miglior risultato. A dimostrazione di una stagione difficile c’è anche il numero complessivo di vittorie: soltanto 8.

Cosa ha funzionato

Il corridore più vincente del team è stato Michael Storer. L’australiano, infatti, si è rivelato come una delle grandi sorprese dell’intera stagione 2021, riuscendo ad esprimersi a livelli mai raggiunti prima. Dopo un inizio di stagione abbastanza tranquillo, con un terzo posto di tappa al Tour of the Alps, il classe 1997 si mette in mostra ad agosto, quando torna a correre dopo la corsa rosa. Arrivano, infatti, subito le vittoria al Tour de l’Ain, dove conquista la tappa regina e la classifica generale, primi suoi due successi tra i professionisti, ma è soprattutto alla Vuelta che il ventiquattrenne si esprime al meglio, entrando più volte nelle fughe e conquistando due tappe di montagna e la maglia a pois.

Il corridore simbolo del team, però, è stato molto probabilmente Romain Bardet. Il transalpino, infatti, era arrivato a questa formazione con la speranza di rilanciare la sua carriera dopo qualche annata non troppo semplice, e l’obiettivo sembra essere stato centrato. Per la prima volta, infatti, il nativo di Brioude ha scelto di non correre il Tour de France, trovano nuovi stimoli in sfide diverse dal solito. In particolare il francese nella prima parte di stagione è grande protagonista in Italia, dove chiude ottavo la Tirreno-Adriatico, nono il Tour of the Alps e settimo il Giro d’Italia, mettendosi in mostra in più frazioni della corsa rosa, come dimostrano il secondo posto nella tappa di Cortina e il quarto nella tappa dell’Alpe Motta. La seconda parte di stagione è, invece, tutta incentrata sulla Spagna, dove arrivano due vittorie: una tappa alla Vuelta Burogs e una alla Vuelta a España, dopo che una caduta lo aveva tagliato fuori dalla lotta per la maglia rossa. Nel finale di stagione c’è ancora spazio poi per il quinto posto al Giro di Sicilia e il nono al Lombardia.

Gli altri due successi sono arrivati grazie a Nikias Arndt Cees Bol, entrambi su di un palcoscenico di tutto rispetto. Il primo ha conquistato una frazione al Giro di Polonia, mentre il secondo si è imposto in una tappa della Parigi-Nizza. La stagione dei due può essere però valutata in maniera diversa: il tedesco ha infatti ottenuto risultati migliori rispetto alla passata annata, conquistando due terzi e un quarto posto in tre frazioni del Giro dopo essersi inserito nelle fughe giuste, oltre alla medaglia d’oro nella Mixed Relay ai Mondiali nelle Fiandre con la maglia della nazionale. Il neerlandese, invece, pur ottenendo piazzamenti un po’ lungo tutto l’arco della stagione, compresi due sesti posti al Tour de France, non è riuscito a fare quel salto di qualità che ci si poteva aspettare dopo un buon 2020, e non è quasi mai realmente apparso in grado di battere i migliori velocisti del gruppo.

Non ha vinto, ma ha ottenuto buoni piazzamenti Alberto Dainese, la cui annata è andata in crescendo. Nella prima parte, infatti, il classe 1998 si segnala solo per un secondo posto nella seconda tappa del Giro d’Ungheria, mentre da agosto fino alla fine della stagione sono ben undici le top 10 conquistate, le più importanti delle quali il 23enne le ottiene alla Vuelta a España, suo primo GT della carriera. Il velocista veneto riesce infatti a piazzarsi in ben sei volate, concludendo secondo a La Manga del Mar Menor e terzo ad Albacete e Villanueva de la Serena, mancando il successo anche nelle gare di fine stagione ma dimostrando di poter essere competitivo ad alti livelli.

Tra i tanti giovani del team hanno fatto vedere cose interessanti Ilan Van Wilder e Thymen Arensman, entrambi al secondo anno tra i professionisti. Il 21enne belga si è messo in mostra soprattutto in primavera grazie a buoni piazzamenti a Settimana Internazionale Coppi e Bartali, Giro di Romandia e Giro del Delfinato, mentre nella seconda metà dell’anno non ha praticamente più la possibilità di correre a causa della rottura con la squadra, cosa che gli ha anche impedito di esordire alla Vuelta. Proprio al GT spagnolo, per la seconda volta consecutiva, ci è andato invece il classe 1999 neerlandese, che durante le tre settimane riesce un paio di volte a indovinare la fuga giusta conquistando anche un terzo posto nella cronometro conclusiva. Piazzamento che si aggiunge all’undicesimo posto nella classifica finale del Romandia e al settimo al Giro di Sicilia, risultati che fanno ben sperare per il futuro.

Cosa non ha funzionato

Annata ancora più difficile della scorsa per Tiesj Benoot, che pure aveva vissuto un 2020 in chiaroscuro. Fatto salvo un piazzamento nei 10 alla Liegi, il corridore belga non si vede mai e si parla di lui più per i problemi con il team che per i risultati in corsa. A fine anno arriva il rinnovo del contratto, ma al momento la sua presenza in squadra nel 2022 resta comunque piuttosto incerta.

Le delusioni peggiori, però, sono arrivati dai corridori che lo scorso anno avevano ottenuto buoni risultati e non sono riusciti a confermarsi, come Soren Kragh Andersen Jai Hindley. Il primo, dopo aver vinto tappe al Tour lo scorso anno e mostrato grandi progressi a crono, quest’anno non riesce mai ad alzare le braccia al cielo e il suo miglior risultato è il secondo posto in una tappa del Giro di Danimarca, mentre la partecipazione alla Grande Boucle è anonima e si chiude dopo tredici tappe con una leggera commozione cerebrale. Ancora peggio è andata all’australiano, che in avvio di stagione sembrava poter essere l’uomo da GT del team insieme a Romain Bardet e invece non è riuscito mai a essere protagonista, complice anche qualche infortunio di troppo, arrivando a essere una delle maggiori delusioni della stagione e preparandosi dunque a cambiare aria il prossimo anno per ritrovarsi.

Cambierà invece proprio vita Nico Roche, che con questo 2021 ha messo fine alla sua carriera. L’irlandese, che lo scorso anno era stato prezioso regista al Tour, quest’anno vede ridimensionato ancora il suo ruolo, pur sfiorando risultati importanti con un secondo posto al Tour of the Alps e un terzo nella tappa di Stradella al Giro, che se fossero stati successi avrebbero sicuramente trasformato in positivo il giudizio sulla sua stagione.

Altri corridori esperti che hanno vissuto una stagione al di sotto delle aspettative sono poi Chad Haga Jasha Sutterlin, mentre tra i giovani non sono riusciti a replicare i risultati della passata stagione Casper Pedersen (che tuttavia ha ottenuto un buon terzo posto di tappa al Tour), Andreas Leknessund Marco Brenner, che comunque ha potuto accumulare esperienza che gli servirà nel prosieguo della carriera.

Top/Flop

+++ Michael Storer
++ Romain Bardet
+ Niklas Arndt
– Tiesj Benoot
— Soren Kragh Andersen
— Jai Hindley

Miglior Momento

Il momento migliore dell’anno è sicuramente la vittoria di Romain Bardet a Pico Villuercas alla Vuelta.  Un trionfo arrivato con un attacco da lontano che corona il ritorno ad alto livello del transalpino dopo un paio di annate difficili e, insieme ai due successi di tappa di Storer, riscatta la stagione difficile del  team, permettendole di esultare per la terza volta in una settimana e prepararsi con grande fiducia nei suoi uomini migliori al 2022.

Migliori Risultati

Vittorie
28/08/2021 FRA BARDET Romain GT2s Esp Vuelta a España, Stage 14 : Don Benito – Pico Villuercas
24/08/2021 AUS STORER Michael GT2s Esp Vuelta a España, Stage 10 : Roquetas de Mar – Rincon de la Victoria
20/08/2021 AUS STORER Michael GT2s Esp Vuelta a España, Stage 7 : Gandia – Balcon de Alicante
13/08/2021 GER ARNDT Nikias 2.WT2s Pol Tour de Pologne, Stage 5 : Chocholow – Bielsko-Biala
5/08/2021 FRA BARDET Romain 2.PSs Esp Vuelta a Burgos, Stage 3 : Busto de Bureba – Espinosa de los Monteros
31/07/2021 AUS STORER Michael 2.1 Fra Tour de l’Ain
31/07/2021 AUS STORER Michael 2.1s Fra Tour de l’Ain, Stage 3 : Izernore – Lélex Monts-Jura
8/03/2021 NED BOL Cees 2.WT1s Fra Paris – Nice, Stage 2 : Oinville-sur-Montcient – Amilly
Totale: 8
Secondi posti
30/09/2021 IRL ROCHE Nicolas NCT3 Irl National Championships Ireland (Wicklow) I.T.T.
26/09/2021 ITA DAINESE Alberto 1.1 Fra Paris – Chauny
5/09/2021 NED EEKHOFF Nils 2.PSs Gbr Tour of Britain, Stage 1 : Penzance – Bodmin
21/08/2021 ITA DAINESE Alberto GT2s Esp Vuelta a España, Stage 8 : Santa Pola – La Manga del Mar Menor
14/08/2021 DEN ANDERSEN Søren Kragh 2.PSs Den Danmark Rundt – Tour of Denmark, Stage 5 : Frederiksberg – Frederiksberg I.T.T.
4/08/2021 ITA DAINESE Alberto 2.PSs Esp Vuelta a Burgos, Stage 2 : Tardajos – Briviesca
30/07/2021 AUS STORER Michael 2.1s Fra Tour de l’Ain, Stage 2 : Lagnieu – Saint-Vulbas
17/06/2021 USA HAGA Chad NCT3 Usa National Championships United States (Knoxville) I.T.T.
24/05/2021 FRA BARDET Romain GT2s Ita Giro d’Italia, Stage 16 : Sacile – Cortina d’Ampezzo
20/05/2021 AUS HAMILTON Chris GT2s Ita Giro d’Italia, Stage 12 : Siena – Bagno di Romagna
13/05/2021 ITA DAINESE Alberto 2.1s Hun Tour de Hongrie, Stage 2 : Balatonfüred – Nagykanizsa
23/04/2021 IRL ROCHE Nicolas 2.PSs Ita Tour of the Alps, Stage 5 : Valle del Chiese – Riva del Garda
Totale: 12
Terzi posti
13/10/2021 ITA DAINESE Alberto 1.1 Ita Giro del Veneto
19/09/2021 NED BOL Cees 2.1 Svk Tour de Slovaquie
19/09/2021 NED BOL Cees 2.1s Svk Tour de Slovaquie, Stage 4 : Trencianske Teplice – Trnava
19/09/2021 ITA DAINESE Alberto 1.1 Fra GP d’Isbergues – Pas de Calais
5/09/2021 NED ARENSMAN Thymen GT2s Esp Vuelta a España, Stage 21 : Padron – Santiago de Compostela
29/08/2021 AUS HAMILTON Chris GT2s Esp Vuelta a España, Stage 15 : Navalmoral de la Mata – El Barraco
27/08/2021 ITA DAINESE Alberto GT2s Esp Vuelta a España, Stage 13 : Belmez – Villanueva de la Serena
18/08/2021 ITA DAINESE Alberto GT2s Esp Vuelta a España, Stage 5 : Tarancon – Albacete
13/08/2021 GER SALMON Martin 2.PSs Den Danmark Rundt – Tour of Denmark, Stage 4 : Holbaek – Kalundborg
16/07/2021 DEN PEDERSEN Casper Phillip GT1s Fra Tour de France, Stage 19 : Mourenx – Libourne
17/06/2021 NOR LEKNESSUND Andreas NCT3 Nor National Championships Norway (Evje) I.T.T.
29/05/2021 NED EEKHOFF Nils 2.PSs Fra Boucles de la Mayenne, Stage 3 : Saint-Berthevin – Craon
27/05/2021 IRL ROCHE Nicolas GT2s Ita Giro d’Italia, Stage 18 : Rovereto – Stradella
23/05/2021 GER ARNDT Nikias GT2s Ita Giro d’Italia, Stage 15 : Grado – Gorizia
15/05/2021 GER ARNDT Nikias GT2s Ita Giro d’Italia, Stage 8 : Foggia – Guardia Sanframondi
21/04/2021 AUS STORER Michael 2.PSs Ita Tour of the Alps, Stage 3 : Imst – Naturns
Totale: 16


• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *