Vuelta a España 2021, Presentazione Percorso e Favoriti Quarta Tappa: El Burgo de Osma – Molina de Aragón (163,9 km)

Più di un possibile scenario per la quarta tappa della Vuelta a España 2021. I 163,9 chilometri da El Burgo de Osma fino a Molina de Aragón sono sulla carta una nuova occasione per i velocisti, vista l’assenza di salite repertoriate, ma proprio l’arrivo tende all’insù, offrendo un’occasione importante anche a quei corridori resistenti, ma con spunto veloce. Nel finale si potrebbe vedere anche qualche big della classifica lanciarsi nello sprint, anche se ci sono ancora molte tappe e qualcuno preferirà certamente la via della prudenza.

ORARIO DI PARTENZA: 13:38
ORARIO DI ARRIVO (PREVISTO): 17:20-17:41
DIRETTA TV E STREAMING: 14:50-17:45 Eurosport 1 / Eurosport Player / GCN / Discovery+
HASHTAG UFFICIALE: #LaVuelta21

Percorso Quarta Tappa Vuelta a España 2021

Nei primi quaranta chilometri un susseguirsi di salite e discese permetterà la formazione della fuga di giornata, che dovrebbe guadagnare margine abbastanza rapidamente, vista la conformazione del percorso.  Dopo 101 chilometri si arriverà al traguardo intermedio di Alcolea del Pinar, che oltre ad assegnare i punti per la maglia verde, varrà anche come traguardo bonus, con gli abbuoni che però potrebbero andare tutti ai fuggitivi.

Come detto non ci sono GPM, ma dal TV al finale la strada non sarà completamente piatta, con alcuni saliscendi che tuttavia non dovrebbero creare nessuna difficoltà ai velocisti. Gli sprinter dovranno fare grande attenzione però nell’ultimo chilometro, quando la strada tenderà all’insù, regalandoci una volata atipica che potrebbe sfavorire gli sprinter puri.

Favoriti Quarta Tappa Vuelta a España 2021

Un corridore capace di piazzarsi nelle volate pure come Michael Matthews (BikeExchange) non può non essere considerato il favorito assoluto in tappe di questo tipo, grazie alla sua resistenza sugli strappi. L’australiano arriva in buona forma e cerca una vittoria di tappa che meriterebbe dopo i tanti piazzamenti al Tour. Uno dei suoi principali avversari sarà sicuramente Alex Aranburu (Astana-PremierTech) che, svanito il sogno maglia rossa che aveva cullato ieri, non ha abbandonato quello di una vittoria di tappa (già sfiorato nella crono inaugurale) e una tappa come quella di domani sembra l’occasione giusta per provarci.

Tra i velocisti che in genere si giocano le volate di gruppo, uno di quelli con maggiore resistenza in salita è sicuramente Jasper Philipsen (Alpecin-Fenix), che è in gran forma, come ha dimostrato la vittoria di ieri, che ora gli permetterà anche di correre a mente più sgombra. Ieri il belga ha battuto Fabio Jakobsen (Deceuninck-QuickStep) nello sprint, ma il neerlandese vorrà provare a prendersi subito la rivincita, andando a caccia di un risultato che avrebbe dell’incredibile se si pensa dov’era soltanto un anno fa. Se la salita dovesse rivelarsi troppo esigente per il classe ’96, la compagine belga potrà puntare su due pedine interessanti per un arrivo di questo genere come Andrea Bagioli Florian Sénéchal.

Un altro corridore abile su questo tipo di arrivi è Jon Aberasturi (Caja-Rural), che cerca un successo che varrebbe tutta la stagione per la sua formazione. Cerca riscatto invece Arnaud Démare (Groupama-FDJ), che dopo aver dominato le volate del Giro dell’anno scorso, quest’anno ha deluso al Tour e nel primo sprint della Vuelta di fatto non ha sprintato dopo aver perso le ruote dei compagni. La tappa di domani sembra l’occasione giusta per resettare tutto e provare a ripartire.

Proprio seguendo la ruota di Démare, ieri ha perso l’opportunità di sprintare anche Alberto Dainese (DSM), che è uno dei possibili italiani protagonisti insieme a Davide Cimolai (Israel Start-Up Nation), Riccardo Minali (Intermarché-Wanty-Gobert) e Matteo Trentin (UAE Team Emirates). Quest’ultimo però sarà probabilmente a disposizione di Juan Sebastian Molano, che sembra in ottima forma e non disdegna gli arrivi che tendono leggermente all’insù. Un altro possibile protagonista è poi Magnus Cort (EF Education-Nippo), che in carriera ha sempre avuto un buon feeling con la Vuelta, ma che quest’anno non sembra essere partito nel migliore dei modi.

Tra gli uomini di classifica si potrebbe vedere davanti Alejandro Valverde (Movistar), che oggi ha mostrato una grande gamba in salita e potrebbe sfruttare il suo spunto veloce per lanciarsi nella volata finale. Lo spagnolo non ha ambizioni di classifica sul lungo termine e per questo forse più libero di provarci rispetto a corridori come Primoz Roglic (Jumbo-Visma) e Felix Grossschartner (Bora-Hansgrohe), che pure avrebbero le caratteristiche per disputare una volata del genere.

La Bora-Hansgrohe comunque potrà puntare su Jordi Meeus e anche sullo straordinario Martin Laas visto ieri, settimo al traguardo nonostante praticamente tutti gli altri suoi compagni fossero finiti a terra. Altri possibili protagonisti sono poi Clément Venturini (Ag2r Citroën), Piet Allegaert (Cofidis), Juan José Lobato (Euskatel-Euskadi), Reinardt Jense Van Rensburg (Qhubeka Nexthash) e Florian Vermeersch (Lotto Soudal). Discorso a parte merita Tom Pidcock (Ineos Grenadiers), che avrebbe le caratteristiche per partecipare alla volata, ma che fin qui è apparso demotivato e fuori forma.

Borsino dei Favoriti Quarta Tappa Vuelta a España 2021

***** Michael Matthews
**** Alex Aranburu, Jasper Philipsen
*** Arnaud Démare, Fabio Jakobsen, Jon Aberasturi
** Juan Sebastian Molano, Magnus Cort, Alberto Dainese, Davide Cimolai
* Matteo Trentin, Jordi Meeus, Alejandro Valverde, Clément Venturini, Riccardo Minali

Meteo Previsto Quarta Tappa Vuelta a España 2021

Soleggiato Possibilità di precipitazioni: 10%. Umidità: 42%. Vento fino a 14 km/h in direzione NNE. Temperatura prevista: minima 22°C, massima 28°C.

Maggiori Insidie Quarta Tappa Vuelta a España 2021

L’arrivo che tende all’insù è praticamente l’unica vera insidia di giornata. I velocisti dovranno cercare di prendere la rampa conclusiva nelle prime posizioni, facendosi pilotare bene dai propri compagni, per non lasciarsi sorprendere, ma anche gli uomini di classifica dovranno fare attenzione a non prendere eventuali buchi e perdere del tempo in maniera banale.

Altimetria e Planimetria Quarta Tappa Vuelta a España 2021

Cronotabella Quarta Tappa Vuelta a España 2021

46KM/H 44KM/H 42KM/H
SALIDA NEUTRALIZADA 163.9 0 13:38 13:38 13:38
SALIDA LANZADA 163.9 0 13:47 13:47 13:47
LODARES DE OSMA 162.9 1 13:48 13:48 13:48
HORTEZUELA 147.4 16.5 14:08 14:09 14:10
BERLANGA DE DUERO 144.4 19.5 14:12 14:13 14:14
CIRUELA 139.4 24.5 14:18 14:20 14:22
CASILLAS DE BERLANGA 136.9 27 14:22 14:23 14:25
CALTOJAR 132.4 31.5 14:28 14:29 14:32
BARCONES (EXT.) 117.7 46.2 14:47 14:50 14:53
PROVINCIA DE GUADALAJARA 14:54 14:57 15:01
SIGÜENZA 81.9 82 15:33 15:38 15:44
BARBATONA 74.4 89.5 15:43 15:49 15:54
ESTRIÉGANA 68.9 95 15:50 15:56 16:02
ALCOLEA DEL PINAR. SPRINT BONIFICADO 62.9 101 15:58 16:04 16:11
MARANCHÓN 38.9 125 16:30 16:37 16:45
ANQUELA DEL DUCADO 27.6 136.3 16:44 16:52 17:01
HERRERÍA 10.4 153.5 17:07 17:16 17:26
RILLO DE GALLO 7.2 156.7 17:11 17:20 17:30
MOLINA DE ARAGÓN 0 163.9 17:20 17:30 17:41

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *