© Sirotti

Presentazione Percorso e Favoriti BinckBank Tour 2019

Il BinckBank Tour 2019 è ormai una delle più importanti corse a tappe nell’avvicinamento alla Vuelta a España del calendario WorldTour. La startlist si preannuncia quindi, come da tradizione, di qualità molto elevata, nella quale oltre alla presenza di tutte le formazioni del WorldTour, ci saranno anche cinque formazioni che hanno ottenuto una WildCard dagli organizzatori. La corsa prenderà il via il 12 agosto e si protrarrà fino a domenica 18, attraversando Belgio e Paesi Bassi, con percorsi che ricordano spesso quelli delle grandi classiche di primavera, culminanti con l’epilogo di Geerardsbergen. Il campione in carica è lo sloveno Matej Mohoric, che però non sarà al via della corsa quest’anno, con la battaglia per diventare il suo successore nell’albo d’oro si preannuncia molto serrata.

Hashtag ufficiale: #BinckBankTour

Albo d’oro recente BinckBank Tour

2018 | MOHORIČ Matej
2017 | DUMOULIN Tom
2016 | TERPSTRA Niki
2015 | WELLENS Tim
2014 | WELLENS Tim
2013 | ŠTYBAR Zdeněk
2012 | BOOM Lars
2011 | BOASSON HAGEN Edvald
2010 | MARTIN Tony
2009 | BOASSON HAGEN Edvald

Percorso BinckBank Tour 2019

Il percorso di quest’anno prevede cinque tappe su sette interamente in Belgio, ma la corsa passerà anche dalle strade dell’Amstel Gold Race, con il vento a rappresentare un’insidia ulteriore rispetto alle asperità altimetriche. La prima tappa prenderà il via da Beveren e, dopo 167,7 chilometri di corsaì completamente pianeggianti, terminerà sul traguardo di Hulst in un arrivo adatto alle ruote veloci. Arrivo allo sprint che è l’opzione più probabile anche per la seconda tappa, da Blankeberge ad Aldooie, anch’essa sostanzialmente priva di difficoltà altimetriche per tutti i 169,1 chilometri di corsa, con l’unica eccezione del muro di Lookhuisstraat, che però si trova a quasi ottanta chilometri dall’arrivo.

Ancora più semplice sarà la terza tappa, la Aalter – Aalter che, combinando un breve chilometraggio (137 km) e un percorso privo di muri e di tratti di pavé, sembra avere nell’arrivo in volata l’unica conclusione possibile. Il giorno dopo, invece, arriverà finalmente una tappa più mossa, la Houffalize – Houffalize, tappa in linea più breve di quest’edizione con soli 96,2 km di tracciato, ma con due muri particolarmente interessanti: il Mur de Saint-Roche (1 km all’ 11%) e la Cote de Taverneux (1 km al 7,5%), entrambe poste in un circuito che i corridori dovranno ripetere tre volte.

La quinta tappa prenderà il via da Reimst e durante la stessa i corridori lasceranno il Belgio per arrivare nei Paesi Bassi con il traguardo di tappa posto a Venray dopo 191,4 km chilometri privi di asperità, che dovrebbero ancora una volta fare da preludio a un arrivo in volata. La sesta tappa sarà la cronometro di Den Haag, con 8,35 km in cui gli specialisti delle prove contro il tempo potranno mettere in risalto le loro qualità. La settima e ultima tappa sarà verosimilmente quella in cui verrà decisa la classifica generale, si partirà da Sint-Pieters-Leeuw e si arriverà a Geraardsbergen dopo 178,1 chilometri, costellati di muri e tratti di pavé. Tra i tanti strappi ci saranno gli storici Valkenberg (1.1 km al 4,3%) e  muro di Grammont (1,1 km al 7,9%). Proprio la seconda e ultima scalata del Grammont ai 30 chilometri dal traguardo potrebbe risultare decisiva, anche se all’arrivo mancheranno ancora due strappi, il Bosberg (1,2 km al 4,8%) e il Denderoondstraat (0,7 km al 5,4%), quest’ultimo posto a soli sei chilometri dall’arrivo.

Tappe BinckBank Tour 2019

12/8 Tappa  1 – Beveren › Hulst (167.7 km)
13/8 Tappa 2 – Blankenberge › Ardooie (167.9 km)
14/8 Tappa 3 – Aalter › Aalter (137.8 km)
15/8 Tappa 4 – Houffalize › Houffalize (96.2 km)
16/8 Tappa 5 – Riemst › Venray (184.9 km)
17/8 Tappa 6 (Crono) – Den Haag › Den Haag (8.35 km)
18/8 Tappa 7 – Sint-Pieters-Leeuw › Geraardsbergen (178.6 km)

Favoriti BinckBank Tour 2019

Clicca qui per la startlist

Il campione uscente Matej Mohoric non sarà della corsa, ma il parterre di partenza resta molto interessante. Il favorito sarà il belga Tim Wellens (Lotto-Soudal), che già in passato è stato più volte mattatore della corsa, riuscendo anche a farla sua per due volte. Gli altri nomi più quotati per la vittoria finale sono gli stessi che salgono alla ribalta per le classiche di primavera, corse che ad esempio sono la specialità del campione olimpico Greg Van Avermaet (CCC), principale avversario per il ventottenne della Lotto-Soudal. Questi terreni, poi,  hanno spesso sorriso alla Deceunick Quick-Step che si presenta al via con tre capitani di altissimo livello come Philippe Gilbert, Bob Jungels e Zdenek Stybar. Un gradino sotto nei pronostici, ma comunque pronto a dire la sua è l’azzurro Alberto Bettiol (EF-Education First), che con la vittoria al Giro delle Fiandre ha dimostrato di poter ottenere grandi risultati su tracciati simili I principali outsider saranno Dylan Van Baarle  alla guida del Team Ineos e Soren Kragh Andersen, leader designato del Team Sunweb.

Ci sarà poi un nutrito gruppo di corridori di casa che proverà a fare bottino grosso, tra cui quelli con maggiori possibilità sembrano essere Oliver Naesen (Ag2R-La Mondiale) , Tjesj Benoot (Lotto-Soudal) e Sep Vanmarcke (EF-Education First), con questi ultimi due che però potrebbero doversi sacrificare per i loro capitani. Infine, visto che ci saranno molte tappe con arrivo in volata anche alcuni velocisti potrebbero provare a fare classifica: se sembra da escludere che lo facciano i velocisti puri come Dylan Groenewegen (Jumbo-Visma), è più probabile che possano provarci corridori dallo spunto veloce ma con buona resistenza in salita come Sam Bennett (Bora-Hansgrohe) e Arnaud Démare (Groupama-FDJ).

In casa Groupama però l’uomo deputato a fare classifica sarà Valentin Madouas, con qualche possibilità anche per Stefen Küng che potrebbe sfruttare a suo vantaggio la cronometro della sesta tappa. Infine, ultimi nomi da segnalare sono quelli di Jos Van Emden, Mike Teunissen e Laurent De Plus (Jumbo-Visma) , Lars Boom (Roompot- Charles), Marc Hirschi (Sunweb), Jasper Philipsen (UAE Emirates), Iván García Cortina (Bahrain-Merida), Xandro Meurisse (Wanty-Group Gobert) e Edward Theuns (Trek-Segafredo).

Borsino favoriti BinckBank Tour 2019

***** Tim Wellens
**** Greg Van Avermaet, Bob Jungels
*** Philippe Gilbert, Zdenek Stybar, Alberto Bettiol
** Dylan Van Baarle, Soren Kragh Andersen, Oliver Naesen, Stefen Küng
* Lars Boom, Laurent De Plus, Tjesj Benoot, Sep Vanmarcke, Arnaud Démare

Altimetrie e planimetrie BinckBank Tour 2019

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.