© Sirotti

Wilier-Selle Italia, Citracca: “Non siamo molto considerati, ma abbiamo un bel gruppo; Pozzato? Parla poco e lavora tanto”

Non siamo molto considerati, ma abbiamo un bel gruppo”. Questo il pensiero di Angelo Citracca a pochi giorni dall’inizio della stagione 2018. A margine della presentazione ufficiale della Wilier – Selle Italia, il team manager ha confidato ai microfoni di SpazioCiclismo le sue aspettative e i principali obiettivi per il nuovo anno ormai in rampa di lancio. “La squadra riparte sulle stesse basi della passata stagione, ma con qualche innesto importante – spiega – Abbiamo un bel gruppo per le volate, tanti giovani, fiducia e motivazioni. Specialmente Pozzato l’ho visto molto motivato. Parla poco, meno rispetto agli altri anni, e lavora tanto. Spero che non sia il suo ultimo anno nel ciclismo, poiché sarebbe un bel danno. Può fare ancora bene e in cuor suo è consapevole di poter correre anche per il 2019”.

Oltre al vicentino, faro del team, la formazione italiana punterà nuovamente su Jakub Mareczko, atteso al definitivo salto di qualità dopo le tante vittorie conseguite in corse di secondo piano. “Abbiamo costruito un treno al 100% in suo supporto – spiega Citracca – Nessun dubbio, faremo corsa per lui. Bertazzo, Zhupa, Mosca, Pacioni, Pozzato e soprattutto Coledan saranno tutti per lui. Soprattutto quest’ultimo può essere importantissimo, alla Trek tirava da solo le volate a Nizzolo. Lo scorso anno c’è stata qualche incomprensione, ma ora abbiamo un gruppo importante. Speriamo che Mareczko possa essere all’altezza”.

Tra le novità per il 2018 due ex-Bardiani, Simone Velasco ed Edoardo Zardini che, per motivazioni differenti, non hanno vissuto un 2017 esaltante. “Velasco ha grandi margini di miglioramento. Non sappiamo realmente dove possa arrivare – prosegue il team manager – Penso che sia nel contesto giusto e può essere la rivelazione della stagione. Ha la squadra giusta per le sue caratteristiche. Zardini dopo l’incidente a Lugano non è tornato più ai suoi livelli, ma pensiamo possa farcela”. Nelle corse più impegnative potrebbero essere loro i punti di riferimenti, assieme a Matteo Busato e Ilya Koshevoy, recuperati al 100% dopo gli acciacchi della passata stagione, e il giovane Miguel Eduardo Florez, a sua volta rallentato da problemi di salute.

Con una squadra completa, Citracca auspica di ricevere soddisfazioni dalle wild-card. La Ciclismo Cup rappresenta un obiettivo, ma la stagione non ruoterà attorno a questo: “Avremmo costruito una squadra diversa per vincerla” spiega il team manager che auspica “continuità nel corso dell’anno per poter far crescere lo spessore della squadra”. Sul fronte inviti trapela ottimismo per il Giro d’Italia, con l’auspicio di rientrare anche tra i partenti della Tirreno – Adriatico. “Permetterebbe a Pozzato di prepararsi al meglio per la Sanremo – conclude – Sarebbe bello farla, penso che possiamo meritarcela. Esserci è una delle speranze principali per l’inizio dell’anno”.

Tante aspettative per una stagione importante che partirà tra pochi giorni dal Gabon, a La Tropicale Amissa Bongo.

Vedi Anche

Startlist Campionati Italiani 2018, scopri l’elenco dei partecipanti

140 iscritti alla prova in linea dei Campionati Italiani 2018. In programma sabato 30 giugno …

Un commento

  1. Mi sembra un’ottima squadra a livello di organico. Spero che abbiano la possibilità di fare corse di livello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.