© LaPresse / D'Alberto -Ferrari - Paolone - Alpozzi

DIRETTA Terza Tappa Giro d’Italia 2019 LIVE

Amiche e amici appassionati di ciclismo, buongiorno e benvenuti alla diretta testuale interattiva integrale della terza tappa del Giro d’Italia 2019. Altra occasione per i velocisti al termine dei 220 chilometri tra Vinci e Orbetello. Il tracciato odierno non sembra infatti offrire spunti per gli attaccanti, con una giornata che si prevede comunque impegnativa in ragione della lunghezza e di un meteo che potrebbe creare qualche problema, specialmente con il vento quando spirerà in direzione trasversale al passaggio del gruppo.

Il nostro live inizierà alle 12:10, in concomitanza con la partenza ufficiale.

LINK UTILI GIRO D’ITALIA 2019
STARTLISTGUIDAPREMIREGOLE
M.ROSAM.BIANCAM.CICLAMINOM.AZZURRA
PRES.TAPPATAPPA PRECPERCORSOINTERVISTE

Info Utili

METEO: Per lo più nuvoloso. Precipitazioni: 4%. Umidità: 59%. Vento: fino a 35 km/h verso SSW. Temperature: minima 14°, massima 17°.

ORARIO DI ARRIVO (PREVISTO): 17:00 – 17:28

DIRETTA TV: 11:25 – 15:00 Raisport+ / 15:00 – 18:00 Rai2 / 13:25 – 17:30 Eurosport 1

Borsino dei Favoriti

***** Pascal Ackermann
**** Elia Viviani, Fernando Gaviria
***Arnaud Démare, Caleb Ewan, Davide Cimolai
** Viacheslav Kuznetsov, Giacomo Nizzolo, Marco Canola, Manuel Belletti
* Juan José Lobato, Sacha Modolo, Matteo Moschetti, Francesco Gavazzi, Jakub Mareczko

Diretta Terza Tappa Giro d’Italia 2019

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

2 commenti

  1. Buongiorno, avrei una domanda non prettamente inerente il Giro
    Come mai al Giro di California non ci sono tutte le 13 squadre World Tour, ma solo 13? Sono cambiate le regole o per le corse oltreoceano l’obbligo di presenza non vale?
    Grazie mille

    • Ciao Tommaso, nelle corse recentemente promosse al WorldTour non c’è il diritto/dover di partecipazione per la formazioni di prima categoria. Gli organizzatori possono dunque decidere quante e quali invitare, così come le squadre sono libere di rifiutare l’eventuale invito. Da regolamento, tuttavia, se una corsa WorldTour non ha almeno dieci squadre al via per due anni consecutivi rischia di perdere la licenza di massima divisione (ma non è automatico).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.