GP Denain 2022, Max Walscheid fa sua la corsa in volata – Roglič attacca e si prepara alla tappa sul pavé del Tour de France 2022

Max Walscheid si è imposto nel GP Denain 2022. Il portacolori della Cofidis ha avuto la meglio in una volata che lo ha visto grande protagonista, regolando sul traguardo di Denain il belga Dries de Bondt (Alpecin – Fenix) e il francese Adrien Petit (Intermarché – WantyGobert). I velocisti presenti in corsa hanno avuto la possibilità di giocarsi le proprie carte dopo che le loro squadre sono riuscite a chiudere su un attacco molto pericoloso che gli Inoes Grenadiers avevano portato assieme a Damien Touzé (AG2R Citröen Team) e  Primož Roglič (Team Jumbo-Visma). Per il classe 1993 si tratta della prima vittoria con la maglia della nuova squadra.

La prima fuga vera di giornata si forma dopo pochi chilometri dal via con Floris De Tier (Alpecin – Fenix), Milan Fretin (Aport Vlaanderen – Baloise), Niki Terpstra (Team TotalEnergies), Emiel Vermeulen (Go Sport – Roubaix Lile Metropole) e Yoann Palliot (St Michel-Auber93) che riescono subito a mettere insieme un discreto margine nei confronti del gruppo. La corsa prosegue senza grandi scossoni fino al primo tratto di pavé, che i fuggitivi affrontano con un vantaggio di poco superiore ai due minuti sul gruppo tirato soprattutto da Team Jumbo – Visma e Arkéa Samsic.

Nel terzo tratto di pavé il forcing di Terpstra mette in difficoltà De Tier e Vereulen che lasciano le ruote dei compagni di fuga, mentre dal gruppo principale prova a fuoriuscire Hugo Page (Intermarché-WantyGobert). Il francese arriva a guadagnare quasi un minuto sul gruppo che si allunga in ogni tratto sulle pietre, senza che ci sia una vera e propria squadra che prende in mano la situazione.

A 70 chilometri dalla conclusione comincia una fase di scatti e controscatti, fino a che non riescono a fuoriuscire dal gruppo Kevin Vauquelin (Arkéa Samsic), Maxime Urruty (Nice Métropole Cote d’Azur), Martin Urianstad (Uno-X Pro Cycling Team) e Mael Guégan (Team U Nantes Atlantique). In breve i quattro riescono a raggiungere Page che nel frattempo si era riportato su De Tier e Vermeulen. Il gruppo, però, non lascia troppo spazio a questo nuovo tentativo che rimane con un vantaggio sempre attorno al minuto, con gli uomini del Team Jumbo-Visma che prendono nelle prime posizioni tutti i tratti di pavé.

All’inizio del secondo giro del circuito, i tre rimasti al comando hanno un vantaggio di un minuto sui contrattaccanti e di poco superiore al minuto e mezzo nei confronti del gruppo dei migliori. Distacchi che si riducono ulteriormente a 40 chilometri dalla conclusione, quando il gruppo di Page viene riassorbito, mentre in testa alla corsa è il solo Fretin a tenere le ruote di uno scatenato Terpstra. Anche il loro tentativo si esaurisce presto, quando mancano 33 chilometri alla conclusuione.

A 30 chilometri dall’arrivo sono gli uomini della Ineos Grenadiers ad andare all’attacco: con Jhonatan Narveaz, Magnus Sheffield e Ben Turner (Ineos Grenadiers), si avvantaggiano anche Touzé e Roglic. In gruppo si fatica ad organizzare un inseguimento, con i cinque attaccanti che arrivano presto ad accumulare un margine di una ventina di secondi. Tra le squadre più attive all’inseguimento ci sono la Intermarché – WantyGobert e la B&B Hotels – KTM.

Nonostante in gruppo l’andatura sia alta, gli attaccanti continuano a guadagnare terreno, entrando negli ultimi 15 chilometri di gara con un margine che sfiora i 30 secondi. Vantaggio che scende a 20 secondi al momento dell’uscita dall’ultimo tratto di pavé a 10 chilometri dalla conclusione, con anche i Groupama – FDJ che si aggiungono all’inseguimento.

In testa alla corsa sono soprattutto Sheffield e Turner a sacrificarsi, ma il gruppo è sempre più vicino. Dopo un tentativo coraggioso di Narvaez, gli attaccanti vengono riassorbiti dal gruppo proprio in vista del triangolo rosso dell’ultimo chilometro. A questo punto sono gli uomini della Alpecin – Fenix a prendere in mano le operazioni per lanciare al meglio la volata di de Bondt, ma dalla sua ruota riesce a fuoriuscire Walscheid che si dimostra il più veloce sull’arrivo di Denain.

Risultato GP Denain 2022

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Rispondi

Back to top button