Federciclismo, elezioni potrebbero essere rinviate di un anno

“Si vota dopo le Olimpiadi di Tokyo nel 2021, è una questione di buon senso”. A parlare, come riporta Repubblica, è Giovanni Malagò, che conferma dunque quanto si vociferava in queste settimane riguardo le elezioni del CONI e, di conseguenza, di tutte le cariche federali. Se la normativa attuale prevede nuove votazioni ogni quattro anni, vista la situazione attuale, il numero uno dello sport italiano sposta tutto a dopo i Giochi Olimpici giapponesi, ormai fissati per la prossima stagione (pur con qualche inevitabile timore ancora esistente). La conseguenza per tutti gli sport è che bisognerà di riflesso spostare anche tutte le elezioni per i vertici federali, tra i quali anche il ciclismo, direttamente l’inverno successivo, eventualmente anche nei primi mesi del 2022 (in precedenza si era votato nel gennaio 2017 con la conferma a Renato Di Rocco).

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.