Tour de l’Avenir 2020, impossibile correre in concomitanza con il Tour: “Proveremo a collocarci prima o dopo”

Il Tour de l’Avenir 2020 è probabilmente la più importante corsa a tappe Under 23 in calendario. L’evento francese ha fatto scoprire al grande pubblico, soltanto nella sua storia recente, giovani del calibro di Denis Menchov, Bauke Mollema, Nairo Quintana, Jhoan Esteban Chaves, Warren Barguil, Miguel Angel Lopez, Egan Bernal e Tadej Pogacar, solo per citare i vincitori più importanti. Attualmente in programma dal 7 al 16 agosto, rischia di venire insidiato dal fratello maggiore Tour de France 2020, sempre più vicino al rinvio al 25 luglio, con conclusione proprio il 16 agosto. Questa concomitanza non sarebbe possibile per Alpes Vélo, società organizzatrice dell’evento.

“Stiamo aspettando di sapere quando si svolgerà il Tour de France in modo da non correre in concomitanza – ha affermato Philippe Colliou a DirectVelo – Esistono diverse opzioni per il Tour. Se inizierà alla fine di luglio, proveremo a collocarci prima o dopo“. Il problema sarebbe più che altro logistico, dato che Alpes Vélo si appoggia proprio ad ASO: “Abbiamo assistenza logistica da parte di ASO, per automobili, motociclette o persino le radio. La Guardia repubblicana non può essere presente al Tour de France e al Tour de l’Avenir. E mediaticamente, è complicato ritrovarsi insieme al Tour” ha ammesso.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.