Mondiali CX Tabor 2024, Mathieu Van Der Poel dopo la ricognizione: “Molto più difficile di quanto pensassi”

Tutto pronto per la gara maschile dei Mondiali di Ciclocross di Tabor 2024. I favori del pronostico sono tutti sulle spalle di Mathieu Van Der Poel che andrà a caccia della sua sesta maglia iridata e sarà supportato da Pim Ronhaar, Lars van der Haar, Joris Nieuwenhuis, Ryan Kamp, Corne van Kessel e Mees Hendrikx. Coloro che potrebbero dare filo da torcere al neerlandese saranno sicuramente i belgi, privi di Wout Van Aert, ma che con Eli Iserbyt e un Michael Vanthourenhout apparso in forte crescita in questo finale di stagione dovranno provare, impresa tutt’altro che semplice, a mettere in difficoltà il cinque volte campione iridato.

Il corridore della Alpecin-Deceuninck ha avuto ieri modo di provare il percorso sul quale questo pomeriggio si svolgerà la prova mondiale tra salti, fango e diverse insidie che potrebbero mettere in difficoltà diversi corridori: “Sono contento di aver effettuato qualche giro perché il percorso è completamente diverso da come mi aspettavo“. 

Parlando dei dettagli tecnici del tracciato ceco ritiene che “questo è il vero ciclocross”  siccome questo percorso è “molto più difficile di quanto pensassi e aspettassi“. Inoltre, ritiene che sia “un percorso giusto” in cui  “normalmente è il corridore con le gambe migliori che diventerà campione del mondo”. Da parte sua sottolinea di sentirsi bene e “non vedere l’ora di essere alla partenza”. 

Super Top Sales Ekoï! Tutto al 60%: approfittane ora!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pulsante per tornare all'inizio