LIVE
(c) Tim de Waele

Presentazione squadre 2017: Israel Cycling Academy

Il 2017 sarà un anno storico per la Israel Cycling Academy. Sarà infatti la prima stagione nella categoria Professional per la squadra nata solo due anni fa e soprattutto sarà la prima storica squadra israeliana con una licenza Professional. Un progetto internazionale quello della squadra con ben dodici nazionalità diverse con tutti e cinque i Continenti rappresentati. L’obiettivo principale è quello di far crescere giovani talenti alle prime stagioni fra i professionisti, affiancandoli a corridori esperti in grado di aiutarli in questa crescita.


GLI UOMINI PIU’ ATTESI

Guillaume Boivin è reduce da un buon 2016. L’ex campione nazionale canadese ha dimostrato di avere un ottimo spunto veloce ottenendo diversi buoni piazzamenti anche in corse con al via corridori importanti. Boivin sarà quindi anche in questo 2017 uno degli uomini di punta della squadra, anche se nelle volate sono arrivati altri importanti corridori come Zakkari Dempster e Dennis Van Winden. Il primo arriva dalla Bora – Argon18 dove spesso ha dovuto lavorare per i capitani, ma quando ha avuto l’occasione ha dimostrato le sue qualità. Discorso molto simile può essere fatto anche per Van Winden che ora però potrà avere molta più libertà e cercare di portare a casa dei risultati personali.

Nelle corse più impegnative la squadra si affiderà invece soprattutto su Luis Lemus e Mihkel Raim. Per i due sarà la seconda stagione con la squadra israeliana e l’anno scorso hanno già dimostrato in diverse occasioni il loro valore. Altri due corridori corridori reduci da una buona stagione sono Ben Perry, protagonista soprattutto nelle corse canadesi, e Daniel Turek che ora sono chiamati a confermarsi.


LE GIOVANI PROMESSE

Fra i giovani del team quello forse più atteso è Jason Lowndes. L’australiano ha già corso l’anno scorso fra i professionisti con la Drapac dimostrato un ottimo spunto veloce con diversi buoni piazzamenti fra i quali spicca sicuramente il sesto posto nei Campionati del Mondo Under 23. Curiosità c’è poi intorno al lettone Krists Neilands reduce da un buon 2016 nel quale ha messo in mostra ottime qualità a cronometro e una buona capacità del superare le brevi salite senza particolari problemi.

Fra i corridori israeliani invece l’uomo più atteso è sicuramente Guy Sagiv che ha vinto gli ultimi due titoli nazionali. L’anno scorso alle sue spalle si è piazzato il compagno di squadra Aviv Yechezkel che si è tolto però la soddisfazione di vincere la prova a cronometro.


IL ROSTER

BOIVIN Guillaume 25.05.1989 CAN
CRAVEN Dan 01.02.1983 NAM
DEMPSTER Zakkari 27.09.1987 AUS
LOWNDES Jason 14.12.1994 AUS
TUREK Daniel 19.01.1993 CZE
VAN WINDEN Dennis 02.12.1987 NED

Neoprofessionisti

DÍAZ José Manuel 18.01.1995 ESP
GOLDSTEIN Roy 20.05.1993 ISR
LEMUS DAVILA Luis Enrique 21.04.1992 MEX
NEILANDS Krists 18.08.1994 LAT
PERRY Benjamin 07.03.1994 CAN
RÄIM Mihkel 03.07.1993 EST
SAGIV Guy 05.12.1994 ISR
SCHREURS Hamish 23.01.1994 NZL
WILLIAMS Tyler 17.11.1994 USA
YECHZKEL Aviv 21.04.1994 ISR

Vedi Anche

Volta a Catalunya 2017, presentazione Tappa 4: Llívia – Igualada

La quarta tappa della Volta a Catalunya 2017 è quella sulla carta più facile dal profilo altimetrico. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *