Israel Cycling Academy, Sbaragli vuole vincere al Giro: “Sarà uno dei grandi obiettivi della stagione”

Kristian Sbaragli è pronto ad affrontare la nuova avventura con la Israel Cycling Academy. Il 27enne velocista toscano, raggiunto dal quotidiano spagnolo Marca, si dice “molto motivato, molto forte e con nuove motivazioni” in vista di questa sfida: “Non vedo l’ora che inizi la nuova stagione” ha esordito. Il cambio di casacca dopo cinque anni con la Dimension Data è stato motivato soprattutto dalle ambizioni personali: “Sono molto grato alla Dimension Data – ha aggiunto – dove ho trascorso cinque stagioni. Si sono comportati molto bene con me, ma non appena ho saputo quest’estate che c’era questa opportunità ne sono rimasto molto attratto. Non ho esitato ad aderire all’ICA per avere più spazio per me stesso. Voglio avere più opportunità, le avrò qui, e questa è una squadra molto speciale “.

L’obiettivo principale per il 2018 è già chiaro: “Sono convinto che potrò partecipare al Giro d’Italia 2018 alla grande partenza di Gerusalemme. Per me sarà uno dei grandi obiettivi della stagione. Sarà difficile vincere lì, ma ho fiducia e darò il massimo per essere nella forma migliore a maggio ed essere in grado di ottenere un successo. Se ci riuscirò, sarà senza dubbio un sogno che si avvera“.

Tra i suoi colleghi velocisti, incensa Elia Viviani come miglior italiano, mentre tra gli stranieri pensa che Marcel Kittel sia “il più forte nelle corse piane come ha dimostrato durante il Tour di quest’anno” mentre, quando il percorso si fa più vallonato, “Gaviria è il favorito principale”. Non mancano poi gli elogi per John Degenkolb che “ha già dimostrato di non essere solo un velocista: John è uno dei miei corridori preferiti“, confessa.

Sbaragli non vince dal 31 agosto 2015, quando si aggiudicò la decima tappa della Vuelta: “Quella vittoria mi ha dato molto, è stato un momento molto emozionante che tengo nella memoria, andò tutto bene alla fine di una giornata molto impegnativa. È stato uno dei miei migliori momenti fino ad oggi” sostiene, confermando che vuole “ripetere un’impresa simile nel 2018 in Spagna o in Italia “. Scatta quindi la rincorsa al Giro d’Italia, che però deve ancora ufficializzare l’invito alla sua squadra: “Darò tutto il possibile per alzare le braccia al Giro” conclude.

Partecipa al Fanta Giro d'Italia e scegli la tua squadra per la 16ª tappa. Montepremi minimo di 500 euro!

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button