venerdì , 24 novembre 2017
© Sirotti

Direct Energie, Chavanel: “Il prossimo sarà il mio ultimo Tour”

Si avvicina il momento di appendere la bici al chiodo per Sylvain Chavanel. Il portacolori della Direct Energie è consapevole che il momento del ritiro si avvicina, ma ancora non ha deciso se chiudere la sua carriera al termine del prossimo anno oppure continuare a correre anche nel 2019. È lo stesso corridore francese a svelarlo in un’intervista a La Nouvelle Republique: “Sono sicuramente più vicino alla fine della mia carriera che al suo inizio. In tutte le cose bisogna mettere un punto ad un certo punto. Ad oggi però non è stato ancora deciso nulla, non ho pensato al futuro. Ovviamente il ritiro alla fine dell’anno prossimo è una possibilità, ma se sto bene perché non dovrei continuare? Inizierò a pensarci solo dopo la Parigi – Nizza o dopo il Tour de France”.

Se per la decisione di ritirarsi non è stata ancora presa una decisione discorso diverso si può fare per il Tour de France. Quello 2018 sarà infatti a prescindere il suo ultimo Tour: “Se parteciperò al Tour de France 2018 si tratterà del mio diciottesimo e ultimo Tour. Aver partecipato diciassette volte è già qualcosa di eccezionale e se arrivo a diciotto sarei l’unico nella storia. Se continuerò la mia carriera nel 2019 l’obiettivo comunque non sarà quello di arrivare a venti o magari ventuno partecipazione. Conosco i sacrifici che servono per arrivare al Tour”. “È ancora troppo presto comunque per dire se sarò al via del Tour a luglio – aggiunge Chavanel – I regolamenti sono cambiati ed ora ogni squadra potrà schierare otto corridori invece di nove. Se non sarò in condizione non voglio prendere il posto di nessuno”.

Vedi Anche

Pagellone 2017, Q: i fratelli Quintana e Quinziato

Continua il nostro viaggio alla scoperta dei promossi ed i bocciati di questa stagione. In …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *