© Tour de France

Tour de France 2019, l’arrivo al 24% di Planche des Belles Filles sarà sullo sterrato

Non verrà né asfaltato né cementato il tratto al 24% di pendenza della salita de La Planche des Belles Filles che potrebbe ospitare l’arrivo di una tappa del Tour de France 2019. Nonostante le indiscrezioni trapelate nei giorni scorsi, pertanto, l’inedito segmento della nota salita transalpina non subirà variazioni rispetto ad ora, mantenendo lo sterrato. Lo ha spiegato Yves Krattinger, presidente del consiglio dipartimentale dell’Haute-Saône, personaggio da sempre vicino all’organizzatore della Grande Boucle, Christian Prudhomme, aggiungendo di non avere la certezza che la corsa transiterà ancora sulla salita dopo i recenti arrivi del 2012, 2014 e 2017, gli ultimi due monopolizzati dagli italiani Vincenzo Nibali e Fabio Aru, entrambi vincitori di tappa in maglia tricolore.

“Il Tour è sempre alla ricerca di risorse nuove – ha spiegato Krattinger – esplora nuovi territori e anche strade non asfaltate”. I dubbi sul possibile rifacimento del manto stradale sono sorti in seguito alle rimostranze dei corridori, che difficilmente potrebbero pedalare su un settore così ripido e non asfaltato qualora prima del loro passaggio dovessero registrarsi fenomeni temporaleschi. Krattinger ha però spiegato che, in caso di tempeste, si attuerebbe un piano B, con la possibilità di schiacciare la ghiaia attraverso un rullo compressore o, nella peggiore delle ipotesi, di spostare l’arrivo più in basso, ovvero dove è posto attualmente.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.