© ASO / Aurélien Vialatte

Tokyo 2020, Julian Alaphilippe rinuncia ai Giochi: “Decisione personale e ragionata a lungo”

Niente Giochi di Tokyo per Julian Alaphilippe. Il campione del mondo ha deciso di rinunciare alla convocazione per la rassegna nipponica per concentrarsi meglio sugli obiettivi del finale di stagione, tra cui ovviamente anche la difesa della sua maglia iridata nelle Fiandre. Nel programma del leader della Deceuninck – QuickStep spicca ovviamente anche il Tour de France nel mese di luglio, nonché gioca sicuramente un ruolo anche l’imminente nascita del suo primo figlio, visto che la compagna Marion Rousse è incinta di circa otto mesi.

“Ci ho pensato a lungo e, in accordo con il CT della nazionale francese e la mia squadra, ho deciso di non candidarmi alla selezione per i Giochi – spiega lo stesso corridore transalpino – È una decisione personale e lungamente riflettuta. Sono stati definiti degli obiettivi a fine stagione e devono essere fatte delle scelte in questa direzione. Sarò fiero di portare la maglia della nazionale ai prossimi mondiali. Ovviamente, auguro il meglio alla squadra che sarà schierata per questa occasione”.

La rassegna a cinque cerchi perde così un uomo di grande spessore, così come la nazionale francese guidata da Thomas Voeckler, che comunque avrà alcuni corridori di primo piano a cui potersi affidare come Romain Bardet, Warren Barguil e Thibaut Pinot, senza dimenticare giovani in forte crescita come Benoit Cosnefroy e David Gaudu.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.