© Bahrain - Merida

Tirreno-Adriatico 2019, Vincenzo Nibali e Caruso guidano una Bahrain-Merida competitiva

Vincenzo Nibali guida la Bahrain-Merida sulle strade della Tirreno-Adriatico 2019. Reduce da una Strade Bianche in cui ha faticato chiudendo ad oltre 9′ dal vincitore Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step), lo Squalo punta a migliorare la sua condizione fisica in vista di una Milano-Sanremo (23 marzo) in cui si presenta da campione in carica e, soprattutto, in previsione di un Giro d’Italia (11 maggio-2 giugno) che si avvicina sempre più rappresentando il suo vero obiettivo stagionale. Nella Corsa dei due Mari, in programma dal 13 al 19 marzo, il messinese sarà affiancato da compagni forti in tutte le discipline. Per la cronometro a squadra è stato inserito il campione iridato della specialità Rohan Dennis, mentre più di una semplice alternativa in chiave classifica generale è rappresentata da Damiano Caruso, già secondo un anno fa con la divisa della BMC Racing Team.

Completano lo scacchiere Matej Mohoric, che dovrà dimostrare di aver smaltito la caduta che lo ha costretto a rinunciare ad Omloop e Kuurne e che proprio in Umbria (a Gualdo Tadino) si è imposto in una tappa del Giro d’Italia lo scorso anno, Jan Tratnik e i tedeschi Marcel Sieberg e Phil Bauhaus, rispettivamente apripista e velocista di riferimento negli arrivi a ranghi compatti.

 

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Partecipa allo speciale Terza Settimana del Fanta Giro d'Italia: vinci premi per un totale di 750€!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.