© Sirotti

Team Sky, Castroviejo: “Credo che Thomas debba tornare al Tour, può vincerlo ancora”

Jonathan Castroviejo è uno dei gregari più affidabili del Team Sky. Il vicecampione europeo a cronometro è stato protagonista di un’altra annata solida al servizio dei propri capitani, con la vittoria di Geraint Thomas al Tour de France 2018 che dipende anche dall’aiuto dell’ottimo passista e cronoman. Con un ruolo completamente diverso, il classe ’87 ha poi partecipato alla Vuelta a España 2018, in cui ha ottenuto il terzo posto nella prova contro il tempo con arrivo a Torrelavega e si è messo in mostra in numerose fughe. La sua annata si è poi conclusa con un buon sesto posto ai mondiali di Innsbruck 2018, su una cronometro non troppo adatta a uno specialista puro come lui.

Il campione nazionale delle corse contro il tempo ha parlato a Marca della sua stagione: “È stato un anno molto buono, dalla Colombia al campionato del mondo. Vincere il Tour con Sky è una soddisfazione molto grande. Era ciò che mi mancava, avevo già vinto il Giro e la Vuelta con Nairo (Quintana, ai tempi della Movistar, ndr), riuscirci con Thomas era ciò che mi mancava”.

Lo spagnolo ha poi parlato del proprio compagno di squadra vincitore della Grande Boucle, paragonandolo a Froome: “Geraint è molto tranquillo. Sono due leader molto semplici, è bello lavorare con loro. Credo che Thomas dovrebbe andare un’altra volta al Tour perché ha le possibilità di tornare a vincere, ciò che sottolineo di lui maggiormente è il suo fisico. Sono simili, Froome è più vincitore per la mentalità, più attento ai dettagli per preparare i suoi obiettivi, però Geraint ha un fisico spettacolare”.

Infine qualche dettaglio sullo scorso Tour de France, in cui la Sky ha tenuto due capitani: “Thomas è stato il più forte in Francia, ha meritato la maglia gialla. All’inizio i due capitani erano lui e Froome, però volevamo aspettare la tappa del pavé per vedere se avremmo tenuto più opzioni o se uno dei due avrebbe avuto problemi. Nel finale della prima tappa di montagna Geraint ha dimostrato che era molto forte e stava bene, e a cominciare da lì si è visto che sarebbe diventato l’unico leader“. Per la prossima stagione, Castroviejo ha lasciato intuire che gli piacerebbe tornare alla Grande Boucle, ma la decisione dipenderà dal team. Probabilmente la sua prima corsa sarà in Colombia, come già nel 2018.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.