Parigi-Nizza 2022, tutti i ritiri

Non tutti i 154 partenti della Parigi-Nizza 2022 riusciranno purtroppo ad arrivare al termine della corsa. Come in ogni gara a tappe, infatti, anche nella corsa transalpina ci saranno inevitabilmente diversi corridori costretti ad abbandonare la competizione prima di poterla portare a termine a causa di cadute, incidenti, infortuni o malattie varie. Già nella prima tappa, la Mantes-la-Ville – Mantes-la-Ville di 159 chilometri, si è registrato il primo ritiro: si tratta di Felix Großschartner (Bora-hansgrohe), rimasto coinvolto in una caduta a 47 chilometri dalla conclusione e apparso sofferente alla spalla. Trasportato in ospedale, all’austriaco è stata diagnosticata una frattura della clavicola.

Non prendono il via della seconda tappa Sonny Colbrelli (Bahrain Victorious), fermato da una bronchite, accompagnata da febbre nella notte, e il francese Rudy Barbier (Israel-Premier Tech), anch’egli malato. Le tante cadute che hanno, purtroppo, caratterizzato al tappa hanno invece costretto al ritiro Nils Eekhoff (Team DSM), che ha riportato una commozione cerebrale e ha ricevuto alcuni punti di sutura per una ferita su una guancia, e Mads Würtz Schmidt (Israel-Premier Tech).

Le cadute del giorno precedente hanno lasciato i segni all’interno del gruppo. Non prende infatti il via Guillaume Boivin (Israel-Premier Tech) a causa del mal di schiena, mentre non riescono a concludere la tappa sia Yuriy Natarov (Astana Qazaqstan) che Samuele Battistella (Astana Qazaqstan), che si arrende a causa di un dolore al ginocchio conseguenza della caduta che lo ha visto coinvolto nella tappa del giorno precedente. Alla cronometro invece non partecipano Ben O’Connor (Ag2r Citroën) e Maximilian Schachmann (Bora-hansgrohe), entrambi colpiti da uno stato influenzale.

La quinta tappa conta cinque ritirati e ben 18 non partenti. Tra le vittime di malanni stagionali si contano Yves Lampaert (Quick-Step Alpha Vinyl), colpito dalla sinusite, Neilson Powless (EF Education-EasyPost), dalla bronchite, nonché Gino Mäder (Bahrain-Victorious). Non sono partiti per problemi fisici anche il malconcio Dylan Groenewegen e i malati Nils Politt (Bora-hansgrohe), Kevin Vermaerke (Team DSM), Clément Champoussin (Ag2r Citroen) e Amaury Capiot (Arkéa-Samsic). Matteo Trentin (UAE Team Emirates) era invece ancora malconcio dopo la caduta di lunedì. La Quick-Step Alpha Vinyl perde anche Zdenek Stybar, mentre la EF Education-Easy Post, oltre a Powless, anche Stefan Bissegger, Lukas Wisniowski e Jens Keukeleire. Peggio va alla Alpecin-Fenix, con Kristian Sbaragli, Jonas Rickaert e Jay Vine che tornano a casa, e alla Israel-Premier Tech che dopo il ritiri dei malati James Piccoli, Carl Frederik Hagen e Tom Van Asbroeck resta con in gara il solo Hugo Houle. Gli altri ritirati a tappa iniziata, oltre a Wisniowski, sono stati Stan Dewulf (Ag2r Citroen), Tom Bohli (Cofidis), Alexys Bruynel (UAE Team Emirates) e Luis Léon Sanchez (Bahrain-Victorious).

Anche la sesta frazione parte con diversi corridore in meno, sei, mentre durante la giornata altri cinque uomini alzano bandiera bianca. Non partenti sono Luke Durbridge (Team BikeExchange-Jayco), Simon Geschke (Cofidis), Dmitriy Gruzdev (Astana Qazaqstan), Markus Hoelgaard (Trek-Segafredo), Jasper Philipsen (Alpecin-Fenix) e Baptiste Planckaert (Intermarché-Wanty-Gobert), molti di questi a causa di quel virus influenzale che negli scorsi giorni ha colpito altri corridori. A causa della stanchezza durante la tappa abbandona Fabio Jakobsen (Quick-Step Alpha Vinyl), imitato anche da Jan Polanc (UAE Team Emirates), Ruben Fernandez (Cofidis), Jordi Warlop (B&B Hotels-KTM) e Aimé De Gendt (Intermarché-Wanty-Gobert), anche quest’ultimo per malattia.

La bronchite mette fuori causa anche Michael Storer (Groupama-FDJ) che non prende il via alla penultima frazione. Non si schierano alla partenza da Nizza anche Yevgeniy Fedorov (Astana Qazaqstan), Geoffrey Soupe (TotalEnergies), Anthony Turgis (TotalEnergies), Max Walscheid (Cofidis) e Dimitri Claeys (Intermarché-Wanty-Gobert). Decisamente sfortunato Kevin Geniets (Groupama-FDJ) che, al momento delle operazioni preliminari alla partenza, è stato colpito da un pannello pubblicitario, abbattuto dal vento. Caduto malamente e infortunatosi alla caviglia, il corridore lussemburghese ha provato a prendere il via ma è stato costretto ad abbandonare durante il trasferimento. Nel corso della tappa, la bronchite costringe al ritiro Alexis Vuillermoz (TotalEnergies), mentre salgono in ammiraglia anche Oliver Naesen (Ag2r Citroen) Florian Sénéchal (Quick-Step Alpha Vinyl), entrambi malati, Stefan De Bod (Astana Qazaqstan), Mike Teunissen (Jumbo-Visma) e Biniam Girmay (Intermarché-Wanty-Gobert). Lascia la corsa poco prima dell’ascesa del Col de Turini, dopo essere stato in fuga, Cees Bol (Team DSM).

Altri otto corridori non si presentano alla partenza dell’ultima tappa: David De La Cruz (Astana Qazaqstan), che ha avvertito sintomi influenzali durante la notte, David Gaudu (Groupama-FDJ), da giorni dolorante dopo la caduta nella seconda frazione al pari di Matteo Jorgenson (Movistar), non partente assieme al compagno di squadra Johan Jacobs, affaticato. Non prendono il via neanche Matthew Holmes (Lotto Soudal), anch’egli malato, Damien Touzé (Ag2r Citroen), Lucas Hamilton e Luka Mezgec (Team BikeExchange-Jayco), mentre durante la giornata sono ben 29 i corridori ad alzare bandiera bianca, molti dei quali non avevano più niente da chiedere alla gara perché lontani in classifica o perché il percorso della tappa non era adatto alle loro caratteristiche, ma anche per le condizioni meteo difficili o perché avevano lavorato per i compagni di squadra nelle fasi iniziali.

A non concludere la corsa sono dunque Bryan Coquard (Cofidis), Niccolò Bonifazio (TotalEnergies), Otto Vergaerde (Trek-Segaredo), Juan Sebastian Molano (UAE Team Emirates), Luke Rowe (Ineos Grenadiers), Gregor Mühlberger (Movistar), Domen Novak (Bahrain Victorious), Simon Carr (EF Education-EasyPost), Iljo Keisse e Michael Morkov (Quick-Step Alpha Vinyl), Nick Schultz e Campbell Stewart (Team BikeExchange-Jayco), Rein Taaramae e Loic Vliegen (Intermarché-Wanty-Gobert), Jérémy Lecroq, Luca Mozzato, Alexis Gougeard e Cyril Lemoine (B&B Hotels-KTM), Thomas De Gendt, Philippe Gilbert, Sebastien Grignard e Harm Vanhoucke (Lotto Soudal), Christophe Laporte, Rohan Dennis e Nathan Van Hooydonck (Jumbo-Visma), Sam Bennett, Danny Van Poppel, Ryan Mullen e Aleksandr Vlasov (Bora-hansgrohe). Il ritiro di quest’ultimo, rimasto coinvolto in una caduta in discesa nella quale ha riportato diverse abrasioni e contusioni, fa sì che la formazione tedesca sia l’unica squadra del gruppo a non essere riuscita a portare nemmeno un corridore al traguardo. A concludere la corsa, durante la quale si sono registrati ben 95 abbandoni, sono così solo 59 uomini.

Ritiri Parigi – Nizza 2022

Tappa 1
Felix Großschartner (Bora-hansgrohe)

Tappa 2
Rudy Barbier (Israel-Premier Tech)
Sonny Colbrelli (Bahrain Victorious)
Nils Eekhoff (Team DSM)
Mads Würtz Schmidt (Israel-Premier Tech)

Tappa 3
Samuele Battistella (Astana Qazaqstan)
Guillaume Boivin (Israel-Premier Tech)
Yuriy Natarov (Astana Qazaqstan)

Tappa 4
Ben O’Connor (Ag2r Citroën)
Maximilian Schachmann (Bora-hansgrohe)

Tappa 5
Stefan Bissegger (EF Education-EasyPost)
Tom Bohli (Cofidis)
Alexys Bruynel (UAE Team Emirates)
Amaury Capiot (Arkéa-Samsic)
Clément Champoussin (Ag2r Citroen)
Stan Dewulf (Ag2r Citroen)
Dylan Groenewegen (BikeExchange-Jayco)
Carl Frederik Hagen (Israel-Premier Tech)
Jens Keukeleire (EF Education-EasyPost)
Yves Lampaert (Quick-Step Alpha Vinyl)
Gino Mäder (Bahrain-Victorious)
James Piccoli (Israel-Premier Tech)
Nils Politt (Bora-hansgrohe)
Neilson Powless (EF Education-EasyPost)
Jonas Rickaert (Alpecin-Fenix)
Luis Léon Sanchez (Bahrain-Victorious)
Kristian Sbaragli (Alpecin-Fenix)
Zdenek Stybar (Quick-Step Alpha Vinyl)
Matteo Trentin (UAE Team Emirates)
Tom Van Asbroeck (Israel-Premier Tech)
Kevin Vermaerke (Team DSM)
Jay Vine (Alpecin-Fenix)
Lukas Wisniowski (EF Education-EasyPost)

Tappa 6
Aimé De Gendt (Intermarché-Wanty-Gobert)
Luke Durbridge (Team BikeExchange-Jayco)
Ruben Fernandez (Cofidis)
Simon Geschke (Cofidis)
Dmitriy Gruzdev (Astana Qazaqstan)
Markus Hoelgaard (Trek-Segafredo)
Fabio Jakobsen (Quick-Step Alpha Vinyl)
Jasper Philipsen (Alpecin-Fenix)
Baptiste Planckaert (Intermarché-Wanty-Gobert)
Jan Polanc (UAE Team Emirates)
Jordi Warlop (B&B Hotels-KTM)

Tappa 7
Cees Bol (Team DSM)
Dimitri Claeys (Intermarché-Wanty-Gobert)
Stefan De Bod (Astana Qazaqstan)
Yevgeniy Fedorov (Astana Qazaqstan)
Kevin Geniets (Groupama-FDJ)
Biniam Girmay (Intermarché-Wanty-Gobert)
Oliver Naesen (Ag2r Citroen)
Florian Sénéchal (Quick-Step Alpha Vinyl)
Geoffrey Soupe (TotalEnergies)

Michael Storer (Groupama-FDJ)
Mike Teunissen (Jumbo-Visma)
Anthony Turgis (TotalEnergies)
Alexis Vuillermoz (TotalEnergies)
Max Walscheid (Cofidis)

Tappa 8
Sam Bennett (Bora-hansgrohe)
Niccolò Bonifazio (TotalEnergies)
Simon Carr (EF Education-EasyPost)
Bryan Coquard (Cofidis)
Thomas De Gendt (Lotto Soudal)
David De La Cruz (Astana Qazaqstan)
Rohan Dennis (Jumbo-Visma)
David Gaudu (Groupama-FDJ)
Philippe Gilbert (Lotto Soudal)
Alexis Gougeard (B&B Hotels-KTM)
Sebastien Grignard (Lotto Soudal)
Lucas Hamilton (Team BikeExchange-Jayco)
Matthew Holmes (Lotto Soudal)
Johan Jacobs (Movistar)
Matteo Jorgenson (Movistar)
Iljo Keisse (Quick-Step Alpha Vinyl)
Christophe Laporte (Jumbo-Visma)
Jérémy Lecroq (B&B Hotels-KTM)
Cyril Lemoine (B&B Hotels-KTM)
Luka Mezgec (Team BikeExchange-Jayco)
Juan Sebastian Molano (UAE Team Emirates)
Michael Morkov (Quick-Step Alpha Vinyl)
Luca Mozzato (B&B Hotels-KTM)
Gregor Mühlberger (Movistar)
Ryan Mullen (Bora-hansgrohe)
Domen Novak (Bahrain Victorious)
Luke Rowe (Ineos Grenadiers)
Nick Schultz (Team BikeExchange-Jayco)
Campbell Stewart (Team BikeExchange-Jayco)
Rein Taaramae (Intermarché-Wanty-Gobert)
Damien Touzé (Ag2r Citroen)
Nathan Van Hooydonck (Jumbo-Visma)
Danny Van Poppel (Bora-hansgrohe)
Harm Vanhoucke (Lotto Soudal)
Otto Vergaerde (Trek-Segaredo)
Aleksandr Vlasov (Bora-hansgrohe)
Loic Vliegen (Intermarché-Wanty-Gobert)

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Rispondi

Back to top button