© Raimondo Scimone

NTT Pro Cycling, Pozzovivo torna a correre al Tour de la Provence: “Questa volta non ero sicuro di riuscire a tornare”

È finalmente tornato alle corse Domenico Pozzovivo. Lo scalatore della NTT Pro Cycling, assente dallo scorso agosto dopo essere stato investito da un automobilista mentre si allenava, sta correndo in questi giorni al Tour de la Provence 2020 per cercare di ritrovare le sensazioni migliori in gara in vista dell’obiettivo stagionale, il Giro d’Italia. Per il corridore lucano si tratta anche dell’esordio con la maglia della formazione sudafricana, che l’ha ingaggiato proprio alla fine dell’anno, dopo che il 37enne aveva visto scadere il contratto con la Bahrain-Merida, che aveva deciso di non rinnovare l’accordo. In occasione del suo ritorno in gara, Pozzovivo è stato intervistato da DirectVelo.

Questa volta non ero sicuro di riuscire tornare – ammette il lucano – Ho avuto un grave incidente e non pensavo che sarei stato in grado di tornare in bici, così presto. Ciò che mi ha motivato è stata la possibilità di tornare alle corse. E soprattutto, non volevo ritirarmi con questo infortunio. Voglio decidere da solo quando finirò la mia carriera“.

Lo scalatore torna a parlare anche dell’incidente di agosto e delle conseguenze, anche psicologiche, che incidenti del genere possono portare, soprattutto per un corridore che ha già subito altri gravi traumi in carriera: “Cerco di togliermi i pensieri cattivi dalla mente. Durante il mio ultimo incidente, la macchina mi ha investito e non c’era niente che potessi fare. Non sono svenuto quindi ricordo tutto. Detto questo, non è come se fosse una caduta nel gruppo… Il trauma non è lo stesso. Non dirò di essere completamente sicuro di me, ma sono certo che la fiducia tornerà“.

Il 37enne ammette di aver temuto di non riuscire a trovare una squadra per questa stagione: “Più passava il tempo, più immaginavo di dover smettere. Ero principalmente preoccupato per la mia riabilitazione, avevo ancora l’incidente in testa. Ma volevo essere fiducioso e alla fine ho trovato squadra“.

L’obiettivo dichiarato è quello di essere al massimo per il Giro d’Italia 2020: “Voglio tornare semplicemente al livello che avevo fino allo scorso agosto. Spero di poter essere ancora uno dei migliori in salita e fare un’ottima classifica generale al Giro”.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.