© LaPresse - D'Alberto / Ferrari / Alpozzi

Milano-Sanremo 2020, i tecnici danno l’ok: la corsa può passare sul Poggio

Buone notizie per la Milano – Sanremo 2020. Se inizialmente il Poggio era considerato a rischio viste le precipitazioni di un inverno tra i più complicati, che aveva portato il Comune a chiudere la strada dopo alcune forti giornate di maltempo che ne avevano intaccato la solidità e tenuta. La situazione si è stabilizzata nelle settimane successive, con alcuni interventi di messa in sicurezza che hanno permesso la riapertura della strada al traffico normale. Alcuni corridori che si sono allenati in zona, come Peter Sagan e Philippe Gilbert avevano dunque recentemente manifestato la loro perplessità riguardo i problemi che erano stati ipotizzati, ma la conferma ufficiale è arrivata solo in questi giorni in seguito ad un sopralluogo da parte di tecnici del comune e di alcuni esperti di geotecnica, convocati proprio per valutare la tenuta dei tiranti e del muro rispetto alla frana che si stava creando.

L’ispezione ha dato buon esito, visto che le rilevazioni effettuate hanno confermato la buona tenuta dei tiranti, che sono stati “ricalibrati”, potendo sopportare una spinta superiore a quella che è considerata la soglia d’allarme. Tuttavia, appare evidente che la questione dovrà essere nuovamente affrontata in futuro per una soluzione definitiva. “Ora avremo un monitoraggio costante sui tre livelli di allarme, per verificare i movimenti franosi ma siamo già in contatto con l’Anas che si è impegnata a fare un lavoro importante di stabilizzazione, che riguarda la via Aurelia e la parte a valle”.

La spesa complessiva stimata è di circa due milioni di euro, con la Regione che apporterà il suo contributo per risolvere una questione complessa per quel fenomeno di erosione costante dalla collina al mare, e viceversa. “Per questo ci sarà un intervento importante per i problemi dei tiranti e dei drenaggi delle acque, che riguarda il movimento franoso”, conclude l’assessore. In attesa di comprendere cosa succederà in futuro, a meno che RCS Sport abbia altre intenzioni che sarebbero francamente sorprendenti, sabato 21 marzo potremo vedere la Classicissima affrontare uno dei suoi tratti simbolo.

• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Scopri le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.