Milano-Sanremo 2020, Mathieu van der Poel fa i complimenti all’eterno rivale Wout Van Aert: “Davanti c’erano i due migliori”

Mathieu van der Poel non è troppo deluso del suo risultato alla Milano-Sanremo 2020. Il neerlandese della Alpecin-Fenix, che pure arrivava con ambizioni importanti, ha chiuso soltanto in tredicesima posizione, non riuscendo a ottenere un risultato importante nemmeno nella volata per il terzo posto, andato poi a Michael Matthews. Tuttavia, al termine della corsa vinta dal suo rivale Wout Van Aert, il classe ’95 si è detto soddisfatto del suo debutto alla Classicissima e di aver raggiunto comunque l’obiettivo, vale a dire quello di essere davanti su Poggio per poi potersela giocare.

“Come team abbiamo fatto una gara perfetta sino al Poggio – ha esordito ai microfoni di Sporza – Mi sono goduto la mia prima Milano-Sanremo, è senza dubbio una grande corsa. L’obiettivo era essere davanti all’ingresso del Poggio e ci siamo riusciti. Davanti c’erano i due migliori. Credevo che tutto si sarebbe risolto allo sprint, il gap in cima al Poggio era minimo e in gruppo c’erano nomi importanti. Poi nello sprint per il terzo posto ero un po’ chiuso”.

Per il nipote di Raymond Poulidor è però già tempo di guardare ai prossimi obiettivi: “Tredicesimo non è il risultato che speravo, ma ho la sensazione di essere in crescita. Mercoledì sarò alla Gran Piemonte, non ho ancora studiato il percorso, ma spero di potermela giocare davanti”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.