© ASO / Broadway

Lotto-Soudal, Tim Wellens non vede l’ora di correre con Gilbert: “Io non sono un leader come lui, insieme faremo la differenza”

Tim Wellens si presenta al via della nuova stagione determinato a riscattare un 2019 non proprio all’altezza delle aspettative. Il corridore della Lotto-Soudal avrà come obiettivi principali del suo 2020 le Classiche, in vista delle quali la formazione belga potrà anche contare sulla coppia formata da Philippe Gilbert e John Degenkolb. Inoltre, nella sua stagione, che inizierà con la Volta ao Algarve, il ciclista belga affronterà sia il Giro d’Italia che il Tour de France andando a caccia di successi di tappa. Altro obiettivo saranno le brevi corse a tappe dove punterà a fare classifica.

Sono arrivati ottimi ciclisti – ha detto in un’intervista a cyclingnews – Penso a Philippe Gilbert e al suo palmarès. Anche John Degenkolb. C’è un nuovo vento che soffia nella squadra con quei corridori. Non vedo l’ora di correre con loro. Philippe ha delle vere qualità di leadership dentro di sé, puoi sentirlo quando parla. Ha il palmarès a sostegno di ciò e più corridori abbiamo per i finali delle gare, meglio è”.

John Lelangue (il team manager della squadra, ndr) mi ha chiesto di Phil l’anno scorso – ha continuato il belga – e ho detto che era una buona idea. In molte gare, sono il leader, ma non ho davvero la leadership in me come Philippe GilbertHa vinto quattro Classiche Monumento ed altre gare e questa sarà la chiave del successo. Entrambi abbiamo uno stile di gara simile ed entrambi attacchiamo e vogliamo essere davanti. Abbiamo corso insieme nella nazionale e penso che abbiamo una buona dinamica. È un bravo ragazzo con cui lavorare ed è aperto. Con la sua esperienza possiamo fare la differenza

Wellens cambierà i suoi programmi di gare in questo 2020: “La mia stagione inizierà più tardi del solito, quindi la mia prima gara sarà in Algarve perché negli ultimi anni sono stato molto bravo nelle prime gare e poi ho avuto un po’ di calo dopo il primo periodo. Quindi il piano è di iniziare più tardi e poi provare a mantenere quello stato di forma un po’ più a lungo”.

Il belga sarà al via del prossimo Giro d’Italia: “Ho davvero dei bei ricordi del Giro con le mie due vittorie di tappa. Mi piace correre il Giro e ci sarò di nuovo per inseguire le vittorie di tappa. Poi sarò di nuovo al Tour. È la gara più importante dell’anno, è una mia scelta essere lì. Continuo a pensare di poter migliorare nelle gare a tappe, ma soprattutto nelle gare di una settimana, come il Giro di Polonia e la Parigi-Nizza, se i percorsi non sono troppo difficili”.

Scarica l'App ufficiale di SpazioCiclismo!



• SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui

Trova le migliori offerte di Amazon dedicate al ciclismo!
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.