© Lotto Soudal

Lotto Soudal, Philippe Gilbert non sarà al via del Giro delle Fiandre: “Devo riposare, da qualche settimana le cose non vanno bene”

Il Giro delle Fiandre 2021 perde uno dei suoi possibili protagonisti. A causa di una condizione non ottimale, infatti, domenica 4 aprile Philippe Gilbert non sarà alla partenza della seconda Classica Monumento della stagione. Già vincitore della Ronde nel 2017, il corridore della Lotto Soudal non è apparso nella versione migliore di se stesso nelle recenti uscite, concludendo solo al 72esimo posto la Milano-Sanremo e non portando a termine né E3 SaxoBank ClassicGand-Wevelgem. Durante un’intervista a Le Soir, il 38enne belga ha spiegato di aver lavorato troppo durante l’inverno per superare l’infortunio al ginocchio patito all’ultimo Tour de France, che già aveva condizionato il suo finale di stagione 2020, e ciò ha avuto un riflesso (non solo a livello fisico, ma soprattutto a livello mentale) anche in questo inizio di 2021, portandolo, in accordo con la squadra, ad optare per un periodo di riposo.

“Abbiamo deciso con la squadra di concedermi un periodo di riposo perché da qualche settimana le cose non vanno bene – ha dichiarato Gilbert – Ci siamo presi il tempo per analizzare quello che potevamo analizzare e, al di là dei numeri, che non sono male, la spiegazione migliore viene dal fatto che mi manca più freschezza mentale che fisica. Lo spiego con l’enorme lavoro che mi sono imposto dalla mia caduta al Tour. Rimango un uomo, non un robot”.

“Anche quando non ero in bici, ho lavorato dal fisioterapista, dagli specialisti, il tutto instancabilmente – ha proseguito l’ex campione del mondo – Ho sottovalutato questo carico di lavoro e ho continuato a correre con il dolore. La prima volta che ho concluso una gara senza avere il ginocchio dolorante è stato a Sanremo, quindi solo 11 giorni fa. Mi è costato molte energie, più di quanto immaginassi. Sto pagando un po’ per tutti questi sforzi“.

“Durante lo stage di gennaio – spiega poi il 38enne belga – ero al 20-30% in meno rispetto ai miei compagni di squadra in termini di condizioni fisiche. Quindi già a quel punto iniziavo ad avere dei dubbi, ma siccome mi piace mettermi sotto pressione, ho raddoppiato il mio lavoro per essere pronto, in particolare per la Milano-Sanremo. E ho fatto enormi progressi, come attesta il mio quinto posto alla Omloop Het Nieuwsblad. Ma era una trappola. A pensarci bene, ho ottenuto questo piazzamento solo attraverso l’esperienza”.

Da allora, infatti, non sono più arrivati risultati rilevanti nelle varie gare a cui il corridore della Lotto Soudal ha preso parte: “La mia forma è stagnante, non miglioro più perché il mio corpo non accetta più i carichi di lavoro. L’unico modo, quindi, è lasciarlo riposare“. Gilbert, quindi, si concederà qualche giorno senza bici per poi decidere insieme al team se partecipare alle classiche delle Ardenne: “Ovviamente conosco queste gare, sono la mia passione, ma l’obiettivo è esserci al 100%, mentalmente e fisicamente. Al momento non sono in grado di pensare a un programma“, ha concluso il belga.

pub • SpazioCiclismo è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, per restare sempre aggiornato sulle ultime notizie di ciclismo seguici qui
Ascolta SpazioTalk!
Ci trovi anche sulle migliori piattaforme di streaming

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.